Mattarella ad Ancona per il 50° della fondazione dell’Università Politecnica delle Marche

ANCONA – “Sono emozionato ed onorato per la partecipazione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella all’inaugurazione del 50esimo anno della fondazione della nostra università, che ritengo un implicito riconoscimento del lavoro fatto dall’Ateneo per contribuire attraverso la ricerca alla crescita culturale ed economica delle Marche”. Così il rettore dell’Università Politecnica delle Marche Sauro Longhi alla vigilia della cerimonia di apertura dell’anno accademico 2018-2019 che ospiterà domani (15 marzo) ad Ancona il Capo dello Stato.

Alla celebrazione parteciperà anche il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Marco Bussetti, assieme a una ventina di rettori di università italiane e straniere e al presidente della Conferenza dei rettori delle università italiane (Crui) Gaetano Manfredi.

“Quando circa un anno fa assieme al prefetto Antonio D’Acunto abbiamo invitato all’evento il presidente Mattarella – ha continuato Longhi – questi ha risposto con entusiasmo, dimostrando anche in questa occasione la sua attenzione verso l’istruzione e l’università, assieme alla fiducia che ripone nei giovani come artefici di un futuro migliore. Stesso entusiasmo hanno dimostrato l’Ateneo e la città nel volerlo incontrare, facendo arrivare all’Università una quantità tale di domande di partecipazione, che per essere soddisfatte avrebbero richiesto un’Aula Magna cinque volte più grande. Nonostante ciò – ha proseguito – abbiamo destinato metà dei posti agli studenti perché la festa è soprattutto per loro. Per parte mia – ha scherzato – spero solo che l’emozione non mi tradisca nella lettura della relazione”.