Marco Mengoni al PalaPrometeo di Ancona venerdì 2 dicembre

Marco MengoniANCONA – Dopo 26 date completamente esaurite dei primi due leg, il tour di Marco Mengoni “Mengoni Live 2016” è ripartito il 12 novembre per 10 date in tutta Italia. Prevista anche una data nelle Marche: appuntamento al PalaPrometeo (ex Palarossini) di Ancona venerdì 2 dicembre alle ore 21. Prevendite abituali. “Mengoni Live 2016” sbarcherà poi per la prima volta in Europa con concerti a Francoforte, Bruxelles, Amsterdam, Parigi, Città di Lussemburgo, Zurigo, Colonia, Vienna e Varsavia.

Da questo mese, invece, parte un nuovo importante progetto discografico di Mengoni: il capitolo finale di un racconto incredibile, una storia iniziata due anni fa con ‘Guerriero’, il primo singolo della playlist in divenire.

“Volevo costruire un progetto in due grandi tempi – ricorda Marco – per permettere a tutti i brani scritti di avere una vita, un percorso, per provare a fissare su note tutto quello che stavo vivendo e che stavamo facendo”.

Dopo due album di inediti, “Parole in circolo” e “Le cose che non ho”, pubblicati a distanza di meno di un anno l’uno dall’altro, dopo 19 dischi di platino tra album e singoli, oltre 110mila download della App ufficiale dedicata, 56milioni di ascolti in streaming su Spotify e quasi 150milioni di visualizzazioni su Vevo e YouTube per soli sei video, la musica non si ferma e la playlist continua ad evolversi con arrangiamenti nuovi e suoni inediti.

“Per questo ragionamento, che ha portato molto spesso a passare ore/giorni/settimane in studio di registrazione, che mi ha bloccato tante volte, fatto riflettere sul senso del fermarsi, gasato mentre trovato una chiave di arrangiamento diversa per decine di brani contemporaneamente, portato ad ascoltare tanta musica, diversissima… Proprio per questo, quest’estate ho continuato il viaggio e la nostra playlist”, spiega Mengoni.

Sarà una sorpresa per il pubblico che ha seguito la crescita di questo straordinario artista, che più di ogni altro ha saputo investire su se stesso e sulla sua musica affermando in pochi anni un vero genere musicale e un nuovo impianto per gli spettacoli dal vivo con produzioni di livello internazionale.