Marche, terremoto: nuova riunione del Centro operativo regionale

11

Acquaroli: ” Proseguono i controlli, ma non si registrano nuovi danni gravi.Rimane alta l’allerta”

ANCONA – Proseguono i rilievi a seguito delle scosse che hanno colpito il largo della costa marchigiana, ma la situazione al momento resta sotto controllo. Non si registrano nuovi danni gravi e sono tutte sistemate le pochissime famiglie che sono state evacuate dalle loro abitazioni in via precauzionale. È quanto emerge dalla riunione odierna del Centro operativo regionale che rimarrà comunque aperto anche nei prossimi giorni.

“I sopralluoghi effettuati finora – spiega il presidente della Regione Francesco Acquaroli – rilevano alcuni danni relativi ad edifici pubblici e privati. Gli accertamenti procederanno nei prossimi giorni per avere un quadro più definito ma fortunatamente non si sono registrate particolari situazioni gravose. Abbiamo chiesto ai Comuni di farci pervenire un elenco dei danni riscontrati e una stima iniziale delle necessità, in modo da avere un quadro chiaro: ci vorrà ancora qualche giorno. Resta sempre alta l’allerta” ha concluso Acquaroli.

Presenti alla riunione anche l’assessore alla Protezione civile, Stefano Aguzzi, il responsabile della Protezione civile regionale, Stefano Stefoni e i vari rappresentanti istituzionali coinvolti: Prefetture, Province, Comuni, Anas, Ferrovie, Forze dell’ordine, Vigili del Fuoco, Sistema operativo delle emergenze.