Marche, Commissione regionale sul Piano del turismo: audizione operatori

15

L’Associazione Inside Marche Live  formula le richieste ed evidenzia  le priorità

ANCONA – Si è tenuta la Commissione del Consiglio regionale delle Marche, coordinata dal presidente Andrea Putzu, per discutere il Piano triennale regionale del turismo insieme agli operatori marchigiani.
Inside Marche Live, l’Associazione dei tour operator incoming delle Marche è stata audita dalla Commissione con le altre categorie di operatori del turismo: agenzie, albergatori, guide, ricettivisti, distretti turistici territoriali.
In preparazione del percorso sul Piano triennale gli operatori dell’incoming si sono confrontati con il Presidente Acquaroli, i gruppi politici presenti in commissione, sia di maggioranza (Fratelli d’Italia, la Lega, i Civici) che di minoranza (PD) ed i funzionari della Regione, per presentare proposte e suggerimenti.
Il piano è un atto molto importante perchè stabilisce la strategia triennale della regione, pertanto si ritiene prioritario proseguire sul metodo della concertazione con le categorie del turismo.
E’ stata ribadita l’importanza e la condivisione rispetto all’istituzione di un’Agenzia del turismo e dell’internazionalizzazione regionale, specificando la necessità di una governance qualificata ed esperta, e di un mandato pieno rispetto alla promozione della destinazione Marche, lasciando naturalmente la promo-commercializzazione dei prodotti turistici agli operatori, loro competenza specifica.
E’ stato chiesto di definire bene il rapporto e le conseguenti risorse che verranno poi gestite tra Agenzia regionale e ambiti territoriali che si occupano di turismo, e di dedicare specifiche responsabilità ai due settori dell’agenzia regionale, ovvero il turismo e l’internazionalizzazione.
Positiva la misura che riguarda i tour operator dell’incoming, ovvero la creazione di una piattaforma digitale per implementare la promozione sui mercati online del “prodotto” Marche.
Pressoché unitaria la richiesta di supportare il comparto del turismo per consentire la ripresa post- Covid, utilizzando tutte le risorse possibili regionali ed europee, provenienti anche dal prossimo Recovery plan.
I tour operator ritengono infine strategica la collaborazione con la Camera di commercio delle Marche, quale organo dotato di una visione di livello regionale di rappresentanza delle imprese.
Prossima tappa il programma annuale del turismo e la legge costitutiva dell’Agenzia del turismo e internazionalizzazione.