Macerata, detenzione ai fini di spaccio di droga: ai domiciliari un 19enne

11

Serrati i controlli finalizzati a contrastare i fenomeni criminali e in particolare quelli  connessi alla diffusione delle sostanze stupefacenti

MACERATA – Sta dando i suoi frutti la strategia messa in campo dal Questore Vincenzo Trombadore che in questi giorni si sta recando in visita ai sindaci delle città della nostra provincia anche per avere contezza delle problematiche del territorio al fine di pianificare una rinnovata attività in provincia sul contrasto dei fenomeni criminali compresi quelli connessi alla diffusione delle sostanze stupefacenti. Un’attenzione particolare è stata riservata da parte della Questura di Macerata alle dinamiche sul territorio connesse allo spaccio, triste fenomeno che nella maggior parte dei casi vede coinvolti i giovani e a volte anche giovanissimi con gravi ricadute sulle loro famiglie. Per questo motivo la Questura di Macerata ha inteso dare ulteriore impulso all’attività con il potenziamento dei servizi in tutto il territorio provinciale, sia sotto il profilo della prevenzione con il supporto fornito dai Reparti Prevenzione Crimine provenienti da altre regioni, sia sotto il profilo investigativo con l’impiego di più agenti in borghese sul territorio anche in orario serale e notturno.

E’ in questo quadro che si colloca l’operazione di Polizia portata a termine nella tarda serata di ieri dai poliziotti della Squadra mobile e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Macerata che dopo un’indagine durata alcuni giorni hanno tratto in arresto un 19enne colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Al termine dell’operazione sono sequestrati due involucri contenenti circa un totale di due ettogrammi di hashish di cui il giovane aveva tentato di disfarsi gettandoli dalla finestra della sua camera al momento dell’irruzione dei poliziotti. L’indagine, avviata alcuni giorni fa, condotta con metodi tradizionali come pedinamenti e appostamenti è nata seguendo i movimenti di due ragazzi conosciuti dagli agenti come consumatori di sostanze stupefacenti i quali nella serata di ieri si erano recati presso l’abitazione del giovane arrestato probabilmente per acquistare sostanza stupefacente. I due soggetti sono stati seguiti dai poliziotti che verso mezzanotte, dopo aver circondato l’abitazione, hanno deciso di irrompere all’intero dell’abitazione. Appena il giovane successivamente tratto in arresto ha realizzato cosa stesse succedendo, ha tentato di disfarsi della sostanza stupefacente gettandola dalla finestra della sua camera. Immediatamente recuperato dai poliziotti, l’involucro è risultato contenere quasi due ettogrammi di hashish che secondo i successivi riscontri effettuati, erano destinati a rifornire il “mercato” locale. Per quanto sopra il 19enne, residente in provincia, è stato tratto in arresto e ristretto agli arresti domiciliari a disposizione dell’A.G., in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.