“Macerata Social e – Festival del sociale”, dal 16 al 18 luglio 2021 gli eventi

138

Ai Giardini Diaz e alla Terrazza dei Popoli le iniziative dedicate alle famiglie e alle disabilità

MACERATA – Tre giorni di eventi culturali, con musica, teatro e laboratori, all’insegna dell’inclusione e della coesione sociale. Dal 16 al 18 luglio 2021, a Macerata, ai Giardini Diaz e alla Terrazza dei Popoli, arriva “Macerata Social e – Festival del sociale”, iniziativa organizzata e promossa dall’assessorato ai Servizi sociali guidato dal vice sindaco Francesca D’Alessandro.

Una serie di eventi dedicata alle famiglie e alle disabilità, che vuole essere un momento di incontro e confronto ma allo stesso tempo anche di benessere e relax in un periodo importante per la vita della collettività che esce da una fase difficile e complicata a causa del lockdown forzato dovuto dalla pandemia e, ancora, un’occasione di sensibilizzazione verso le tematiche sociali e di promozione dell’associazionismo locale.

“In questi tre giorni la città vivrà momenti di divertimento e di spensieratezza ma soprattutto di inclusione, coesione e sensibilità verso l’aspetto sociale di una collettività in questo momento particolarmente ferita – interviene il sindaco Sandro Parcaroli -. Per ripartire dal post pandemia è importante promuovere e favorire il benessere della comunità con maggiore attenzione soprattutto verso chi vive situazioni di fragilità. L’Amministrazione ha particolarmente a cuore l’inclusione delle persone con disabilità e il sostegno della rete familiare come vera garanzia del benessere; per questo siamo a lavoro per dare ai Servizi Sociali un carattere non solo assistenzialistico, ma di promozione della persona”.

“ ‘Macerata Social e’ nasce dalla necessità di promuovere la persona e la sua crescita e dalla consapevolezza che le difficoltà temporanee o permanenti possono diventare un valore e occasione di trasformazione e di crescita e non un limite – afferma l’assessore ai Servizi sociali Francesca D’Alessandro – . Il tutto, non nell’ottica dell’assistenzialismo, ma di promozione e valorizzazione dove le istituzioni vogliono sentirsi vicine alle fragilità, non solo come rete sociale, ma con momenti di socializzazione e di inclusione, inclusione che deve diventare il principio che anima la città perché laddove si attenzionano i bisogni delle sfere più deboli di conseguenza vengono rispettati i diritti di tutti”.

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato anche il logo che caratterizzerà le attività dei servizi sociali del Comune di Macerata, una farfalla, simbolo per eccellenza della trasformazione, le cui ali sono due volti che si interfacciano.

Il Festival del sociale prenderà il via venerdì 16 luglio, alle 21, con la messa in scena, a cura della Compagnia del Focolare di Loreto, della commedia “Da giovedì a giovedì” di Aldo De Benedetti per la regia di Rita Papa in collaborazione con AVIS Comunale Macerata.

Il giorno seguente, sabato17 luglio, sempre alle 21, serata musicale con il concerto “D’amore d’accordi” Orchestra di fiati “Insieme per gli altri” diretta dal maestro Andrea Mennichelli in collaborazione con Anffas Macerata.

Gran finale domenica 18 luglio, in collaborazione con la cooperativa Il Faro, – nell’ambito del progetto C.O.M.E. A. C.A.S.A. sostenuto dall’Impresa Sociale con I Bambini – con “Breaking Bubbles – Rompiamo insieme le bolle dell’autismo” che vedrà, dalle 17 alle 19, un susseguirsi di laboratori di inclusione, giochi e letture con la Bibliovaligia delle storie di Nati per Leggere, per bambini e famiglie mentre alle 19 verrà firmato il Patto Educativo di Corresponsabilità tra l’Amministrazione comunale di Macerata, la cooperativa sociale Il Faro e i nuclei familiari con bambini che frequentano il Centro Orizzonte.
Alle 19. 30 seguirà lo spettacolo “Alekos” il poeta delle bolle e infine, alle 21.30, grande chiusura con il concerto dei “Vili maschi” che si esibiranno in un tributo a Rino Gaetano.

Nei tre giorni del festival, dove tutte le attività e le iniziative saranno gratuite, angolo gastronomico con l’ International Street Food.