Macerata, il sindaco interviene sulla riapertura degli uffici postali

14

Parcaroli chiede a Poste Italiane quali siano i criteri di scelta che  hanno determinato la riapertura, da lunedì 18 gennaio, degli uffici postali di Colleverde e della Pace, ma non di quello di Collevario

 

MACERATA – Riapertura su sei giorni per gli uffici postali di Colleverde (Macerata 5) e della Pace (Macerata 3) mentre nessuna decisione per Collevario (Macerata 4). Il sindaco Sandro Parcaroli a Poste Italiane: «Quali sono stati i criteri di scelta?».
Il primo cittadino interviene dopo che Poste Italiane, in seguito all’interessamento del Comune di Macerata e dell’Anci Marche, ha comunicato la riapertura su sei giorni, a partire da lunedì 18 gennaio, degli uffici postali di Colleverde e del quartiere Pace lasciando invece a orario ridotto quello di Collevario.
Lo scorso ottobre il sindaco Parcaroli aveva inviato una lettera alla responsabile di filiale, la dottoressa Beatrice Bacchiocchi, sottolineando la situazione di difficoltà che stavano vivendo i cittadini maceratesi residenti nei quartieri di Collevario, Colleverde e della Pace e chiedendo il ripristino degli orari di apertura dei rispettivi uffici postali.
Le aperture a giorni alterni infatti (tre giorni a settimana e solo la mattina) non permettono un accesso agevole agli uffici postali con prolungate attese all’esterno delle tre filiali – esponendo le fasce deboli al clima freddo – e con la possibilità di una concentrazione cospicua in un solo ufficio con effetti più rischiosi in relazione al contagio epidemiologico. Della situazione era stato interessato anche il questore Vincenzo Trombadore.
La direttrice Bacchiocchi, nella sua risposta, aveva parlato di un aggravamento della situazione epidemiologica che non aveva permesso di «dare seguito alla sua richiesta di ampliamento offerta dai predetti uffici». Anche il presidente Anci Marche Valeria Mancinelli era intervenuta sulla questione, che riguardava anche altri uffici della regione Marche, chiedendo un incontro a Giuseppe Lasco, vice direttore di Poste Italiane Spa.
Nei giorni scorsi è arrivata la comunicazione da parte di Poste Italiane della riapertura, a partire da lunedì 18 gennaio, degli uffici di Macerata 5 (Colleverde) e di Macerata 3 (Pace) ma non dell’ufficio postale di Collevario (Macerata 4).
«Ringraziamo Poste Italiane per la decisione della riapertura dei due uffici a Macerata e l’Anci Marche per l’interessamento sul tema – commenta il sindaco Parcaroli -. Ci chiediamo, allo stesso tempo, quali sono stati i criteri di scelta secondo i quali si è deciso di aprire gli uffici postali di Colleverde e della Pace lasciando invece con gli orari ridotti quelli di Collevario. È stata eseguita un’attenta analisi del territorio, con dati alla mano, per far ricadere la scelta sull’uno piuttosto che sugli altri? Auspichiamo che anche per l’ufficio postale di Collevario si proceda con la riattivazione degli orari su sei giorni». È noto infatti che il quartiere Collevario e Pace sono i più popolosi e soprattutto quelli che hanno un’utenza più anziana.