Macerata, il 2 marzo Paola Minaccioni ospite a Musicultura 2022

31

Al Teatro Lauro Rossi proseguono le audizioni live dei 61 artisti in gara: domani è la volta di Lamine, Te quiero Euridice, Kimerica, Yosh Whale, Daniele Mirante e Proia

MACERATA – Dopo Cristina Donà, Mariella Nava e Irene Grandi domani sera 2 marzo sarà Paola Minaccioni a portare la propria testimonianza ai giovani artisti impegnati nelle Audizioni live di Musicultura al Teatro Lauro Rossi di Macerata.

Attrice comica per il cinema, la tv e per il teatro, imitatrice, regista e conduttrice radiofonica, Paola Minaccioni è un’artista poliedrica, in grado di dimostrare sempre, sul palco, nel piccolo o grande schermo così come ai microfoni della radio, di essere tra i protagonisti della comicità italiana. Ha recitato nei film di Ferzan Özpetek, Corrado Guzzanti, Matteo Garrone, Massimiliano Bruno, Volfango De Blasi, Carlo Vanzina, tra gli altri. Si è fatta amare dal pubblico in tante occasioni, interpretando personaggi nelle produzioni televisive di successo tra cui le fiction Rai Un medico in famiglia, Notte prima degli esami ‘82, La bambina che non voleva cantare, la serie tv Sky Genitori vs influencer di Michela Andreozzi, dimostrando grande capacità di saper immedesimarsi in ruoli comici ma anche drammatici. Paola Minaccioni è inoltre nel cast di una delle serie tv più attese del 2022 Le fate ignoranti di Ferzan Özpetek, in uscita il 13 aprile su Disney+, il romantic drama tratto dall’omonimo film uscito 20 anni fa e campione d’incassi.

Intanto continuano le esibizioni dei 61 artisti in gara al Festival nei dieci giorni consecutivi previsti dal programma che si sfidano a suon di note, per entrare nella rosa dei 16 finalisti di Musicultura 2022.

A ritmo di sei performance a sera sul bollente palcoscenico del Teatro Lauro Rossi di Macerata, sempre gremito in ogni ordine di posti, gli artisti propongono i loro progetti musicali con due canzoni, di fronte al pubblico presente e a quello in diretta su ÉTv Marche e sui canali social del Festival che ogni sera esprime il proprio voto, a suon di applausi e like per assegnare la Targa Banca Macerata alla migliore esibizione.

Sarà la giuria di Musicultura presieduta dal direttore artistico Ezio Nannipieri e composta da Stefano Bonagura, Marco Maestri, Roberta Giallo, Natascia Mattucci e Roberto Giambò a decretare i nomi dei 16 finalisti che saranno protagonisti di due concerti al Teatro Persiani di Recanati, in collaborazione con Rai Radio 1, la radio ufficiale di Musicultura, nel prossimo mese di maggio. Le loro canzoni comporranno inoltre il CD compilation della XXXIII edizione. Parallelamente le canzoni finaliste godranno di un’ampia diffusione radiofonica e il pubblico avrà modo di votarle per designare due degli otto vincitori. I restanti sei vincitori saranno espressi dalle scelte insindacabili del prestigioso Comitato Artistico di Garanzia di Musicultura, che nell’edizione in corso è composto da: Vasco Rossi, Roberto Vecchioni, La Rappresentante di Lista, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Francesco Bianconi, Giorgia, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Sandro Veronesi, Niccolò Fabi, Dacia Maraini, Gaetano Curreri, Maria Grazia Calandrone, Luca Carboni, Alessandro Carrera, Guido Catalano, Ennio Cavalli, Diego Bianchi, Teresa De Sio, Francesca Archibugi, Mariella Nava, Antonio Rezza, Enrico Ruggeri, Tosca, Paola Turci, Ron.

Gli otto vincitori di Musicultura saranno protagonisti nel prossimo mese di giugno, con i prestigiosi ospiti italiani ed internazionali, delle serate di spettacolo finali del Festival, all’Arena Sferisterio di Macerata. Lì sarà il voto del pubblico ad eleggere il vincitore assoluto del Concorso, al quale andrà il Premio Banca Macerata di 20.000 euro.

Domani mercoledì 2 marzo si esibiranno sul palcoscenico del Festival:

Lamine di Trapani, Te quiero Euridice di Piacenza, Kimerica di Padova, Yosh Whale di Salerno, Daniele Mirante di Roma e Proia da L’Aquila