Macerata, operazione “Body Packer”: arrestati due spacciatori

14

Si tratta di due nigeriani con  numerosissimi precedenti per spaccio.Stroncato un traffico importante di stupefacenti

MACERATA – Chiusa la rete della Polizia di Stato questa mattina alle prime luci dell’alba intorno a due cittadini nigeriani arrestati a Macerata dagli uomini della locale Squadra Mobile diretta dal Dr. Matteo LUCONI e da quelli della Squadra Mobile di Ancona a conclusione dell’operazione della Polizia di Stato denominata “Body Packer”, coordinata dalla Procura della Repubblica di Ancona e condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Ancona, collaborata dalle Squadre Mobili di Macerata, Ascoli Piceno, Pesaro, nonché dalle articolazioni della Polizia di Stato quali Polizia Scientifica, Unità Cinofile, Volanti, Reparti Prevenzione Crimine.
L’inchiesta, trae origine da un’altra indagine conclusa nel settembre 2018 sotto il coordinamento dalla Procura della Repubblica di Ancona, afferente lo spaccio di sostanze stupefacenti ad Ancona, nel corso della quale era emerso che talvolta, i consumatori di droga, utilizzavano quale canale di approvvigionamento gli spacciatori nigeriani per sopperire alla transitoria mancanza di stupefacente che veniva fornita da parte degli indagati della precedente inchiesta.
Gli elementi probatori raccolti durante la complessa operazione di Polizia iniziata circa due anni fa, hanno permesso di ricostruire in maniera dettagliata l’organigramma del gruppo criminale composto da soggetti di nazionalità nigeriana dediti allo spaccio di cocaina ed eroina nelle città di Ancona, Macerata e Pesaro e, conseguentemente, delineare in maniera dettagliata i ruoli assegnati a ciascun componente della organizzazione a partire dai vertici dell’organizzazione fino ai corrieri e ai fiancheggiatori.
L’ordinanza cautelare emessa dal GIP di Ancona su richiesta della Procura della Repubblica procedente ha previsto 3 custodie cautelari in carcere due delle quali eseguite appunto questa mattina a Macerata, 7 provvedimenti cautelari del Divieto di Dimora nelle Province delle Marche.
Nel corso delle operazioni i poliziotti hanno effettuato 23 perquisizioni locali e personali a carico degli indagati tra Ancona, Macerata, Pesaro e Vercelli, inoltre, gli investigatori sono riusciti ad accertare e riscontrare numerosissime cessioni di stupefacente del tipo cocaina ed eroina che veniva trasportata dagli spacciatori con il metodo degli “ovuli”.
Nelle prime ore di questa mattina sono state due le ordinanze di custodia cautelare eseguite nei confronti dei due cittadini nigeriani poco più che ventenni, domiciliati in questo centro, entrambi con a carico numerosissimi precedenti per reati in materia di droga. Numerosi i servizi di appostamento e pedinamento effettuati dai poliziotti della Squadra Mobile di Macerata che oramai da giorni erano riusciti a localizzare l’abitazione ove erano domiciliati i due fino all’epilogo di questa mattina quando con una operazione lampo scattata all’alba sono stati entrambi catturati.