A Macerata una nuova organizzazione nei Musei Civici

21

MACERATA – La Giunta comunale compie un altro significativo passo nel percorso di riorganizzazione della rete dei servizi museali di Macerata. Con un primo atto l’Amministrazione comunale ha deliberato di affidare ad una società specializzata nella gestione dei servizi di accoglienza e vigilanza le attività inerenti a Palazzo Buonaccorsi. La decisione mira a garantire un servizio adeguato ad un nuovo modo di vivere la visita al museo, che inizia come momento esperienziale già dal primo momento in cui si varca la soglia.
In questo modo si vuole garantire maggiore qualità al servizio di accoglienza, dotando Palazzo Buonaccorsi di figure professionali qualificate, adeguatamente formate in possesso di requisiti culturali idonei, compresa la conoscenza delle principali lingue straniere.
La richiesta dell’Amministrazione comunale tiene conto particolarmente all’accoglienza e orientamento del pubblico, alla sorveglianza di tutti gli spazi accessibili e della loro manutenzione ordinaria, al fornire una prima informazione al visitatore anche in ordine alla collezioni e alle esposizioni, al controllo dell’accesso, alla verifica del rispetto delle regole di comportamento, all’aiuto al pubblico a gestire il percorso di visita e alla verifica della condizione delle collezioni esposte e degli allestimenti e alla segnalazione di ogni deterioramento o rischio.
Il personale comunale continuerà a garantire la custodia dei Musei e dei suoi beni e il coordinamento sia dell’accoglienza che della vigilanza.

Con una successiva delibera la Giunta, sempre in un’ottica di valorizzazione e miglioramento dell’offerta culturale, ha approvato la rimodulazione del project financing Macerata Cultura, in concessione alla Coop Sistema Museo. Dal 1° maggio Sistema Museo si occuperà dei servizi di accoglienza dei turisti nei punti informativi dello Sferisterio e di Piazza della Libertà, della biglietteria, del bookshop e servizi educativi e, infine, delle visite guidate. Il Comune con gli uffici competenti tonerà a fare proprio lo sviluppo di un’adeguata programmazione culturale.

La rimodulazione del Project ha portato ad una rivisitazione dei termini economici con la riduzione da 174.000,00 a 124.440,00 euro degli oneri a carico del Comune. Sistema Museo, infine, si è impegnato a realizzare 100.000,00 euro di investimenti, da portare a termine entro il biennio 2021-2022, da destinare alla riqualificazione della Torre Civica che verrà valorizzata ed inserita stabilmente nel percorso culturale e turistico della città per il suo importante potenziale. Inoltre verrà finalmente allestita una moderna e funzionale Aula didattica a Palazzo Buonaccorsi da dedicare ai laboratori,atelier e attività dedicate a bambini e famiglie ,oltre all’adeguamento dei sistemi di sicurezza dell’Hub Sferisterio e Tipico Tips che diventerà il luogo principale dedicato all’informazione ed accoglienza dei turisti.

L’assessore alla Cultura afferma che “finalmente Palazzo Buonaccorsi e il Nuovo Polo Museale tornano ad avere una propria fisionomia, con un focus su attività e programmazione attento che si distribuisce lungo tutto l’arco dell’anno e si apre a tutte le fasce d’età con attività e proposte di qualità e variegate, una qualità che parte dall’accoglienza fino ad arrivare alla programmazione pluriennale di eventi e mostre”