Macerata, Madonna con Bambino di Valfornace: il 28 marzo la presentazione

La  statua ,orfana del Museo di Valfornace colpito dal sisma, dopo un lungo e complesso restauro, verrà esposta presso i Musei civici

MACERATA – I Musei civici di Palazzo Buonaccorsi di nuovo pronti ad accogliere un’opera orfana del proprio Museo gravemente ferito dal sisma del 2016 così come aveva fatto con i capolavori esposti nella mostra Capriccio e Natura. Arte nelle Marche del secondo Cinquecento. Percorsi di rinascita” curata da Anna Maria Ambrosini Massari e Alessandro Delpriori. nell’ambito del progetto regionale Mostrare le Marche realizzato per promuovere la conoscenza e lo sviluppo dei territori del cratere.

 Questa volta a Palazzo Buonaccorsi verrà esposta, al termine di un lungo e complesso restauro, la Madonna con Bambino, una scultura in terracotta, rara testimonianza della plastica abruzzese in terra appenninica, di proprietà di Adriano Chiodi Cianfarani (ambasciatore italiano in Croazia) – la cui famiglia è originaria di Pievebovigliana – e dallo stesso donata al museo di Valfornace attualmente inagibile.

La presentazione dell’opera, a cui la cittadinanza è invitata a partecipare, avverrà giovedì 28 marzo, alle ore 10.30, nella sede dei Musei civici di Macerata dove la statua ha trovato posto nella cappellina del piano nobile del settecentesco palazzo in attesa di tornare a Valfornace, alla presenza del dott. Chiodi Cianfarani e dei sindaci di Macerata e Valfornace Romano Carancini e Massimo Citracca.

“Macerata, città dell’accoglienza per antonomasia, ancora una volta con grande soddisfazione è pronta, e allo stesso tempo lieta, di ospitare questa significativa opera d’arte strappata al terremoto in attesa che possa ritornare nella sua terra. Orgogliosi proseguiamo nel percorso intrapreso con la mostra Capriccio e natura, un percorso che abbiamo scelto di intraprendere per fare in modo che il ricco e prezioso patrimonio culturale del nostro territorio non rimanga oscurato ma anzi possa continuare a essere ammirato e valorizzato. Macerata e i suoi Musei civici ancora una volta in prima linea partecipano a pieno titolo alla rinascita della ricchezza artistica che caratterizza i luoghi feriti dal sisma.”

La valorizzazione dell’opera Madonna con Bambino a Palazzo Buonaccorsi rientra nel progetto “Adotta un Museo” lanciato da ICOM per i 34 musei colpiti dal terremoto nell’Italia centrale a seguito delle devastanti scosse di agosto e di ottobre del 2016 e ancora in difficoltà.
Icom Italia ha attivato, infatti, una rete di relazioni che pone in contatto le tante offerte di aiuto di istituzioni, enti e privati con le esigenze dei musei, danneggiati non solo nelle strutture e nelle collezioni, ma anche nei territori e nella psicologia delle comunità dove operano