Macerata, Festa di San Giuliano 2021: ecco i provvedimenti del Comune

45

Due le ordinanze : una concernente la normativa di contenimento del Covid 19, l’altra  che vieta l’utilizzo di bottiglie e contenitori di vetro oltre che di lattine

MACERATA – Macerata si prepara ad accogliere la Festa di San Giuliano l’Ospitaliere che l’Amministrazione ha voluto promuovere anche per l’anno 2021 per onorare il patrono della città. Una festa che si svolgerà però con la prudenza dettata dalle limitazioni dell’emergenza sanitaria in corso ma che manterrà intatto il profondo significato immerso nella tradizione culturale e religiosa dei maceratesi.
Per l’occasione il sindaco Sandro Parcaroli a nome dell’Amministrazione comunale invita tutti a tenere un comportamento di massima responsabilità ai fini del contenimento del Covid 19.
E’ per me un grande onore come primo anno da sindaco poter celebrare, nonostante il periodo particolare che stiamo vivendo, la festa di san Giuliano, patrono della città ed emblema dell’accoglienza – interviene il sindaco Sandro Parcaroli “Da sempre i festeggiamenti uniscono la comunità in un clima di condivisione e socialità. L’invito che, insieme all’Amministrazione comunale, rivolgo ai maceratesi e agli ospiti che come ogni anno riempiranno le nostre vie e piazze è volto al massimo rispetto della normativa vigente in tema di prevenzione del Covid 19 e delle ordinanze che saranno a breve emanate per far sì che si possa godere delle iniziative in calendario nel pieno rispetto della salute pubblica”.

Sono due in particolare le ordinanze a cui il sindaco Parcaroli fa riferimento.

La prima riguarda la fiera di san Giuliano che dal pomeriggio del 30 e fino alle 24 del 31 agosto interesserà Centro storico, corso Cavour, viale Puccinotti e viale Trieste.
Il provvedimento a firma del sindaco prevede “l’uso obbligatorio della mascherina per l’intera durata della Fiera da parte di chiunque, a qualsiasi titolo, si trovi anche solo temporaneamente o occasionalmente a circolare negli spazi pubblici ricadenti all’interno dell’intera area di svolgimento della stessa (Centro storico, area ricadente all’interno delle mura urbiche, corso Cavour, viale Puccinotti viale Trieste, piazza Nazario Sauro).
Per quanto riguarda invece il possesso del green pass, l’ordinanza rimanda alla normativa nazionale al punto in cui si specifica che “l’accesso a sagre e fiere anche locali è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di certificazione verde”. Vale a dire che sia gli ambulanti che gli utenti debbono possedere la certificazione del green pass. Come prevede la normativa, agli accessi e nelle aree interne alla Fiera saranno apposti dei manifesti che indicano le disposizioni adottate.

La seconda ordinanza, a firma del dirigente delle Attività Produttive Simone Ciattaglia, riguarda invece la detenzione di vetro e alluminio e apporta delle modifiche rispetto alle precedenti disposizioni sul tema. Il provvedimento dispone infatti che, dalle ore 14.00 del 30 agosto alle ore 24 del 31, negli spazi all’interno del Centro Storico ed in tutta la restante area di svolgimento della Fiera di San Giuliano (Corso Cavour, Viale Puccinotti, Viale Trieste, Piazza Nazario Sauro)
– è vietata la vendita per asporto di qualsiasi bevanda contenuta in bottiglie o contenitori di vetro o di alluminio per gli esercizi commerciali che hanno normalmente la possibilità di farlo ed è vietata anche la detenzione di bevande contenute in contenitori di vetro o alluminio a tutti coloro che parteciperanno alla fiera e agli eventi organizzati per la festa del patrono.

Un ulteriore invito viene poi rivolto sul tema del distanziamento soprattutto nei casi in cui si è costretti ad abbassare la mascherina per fumare o per consumare cibi e bevande.
L’ Amministrazione chiede infatti la collaborazione di tutti anche nelle situazioni in cui si debbono consumare pasti e bevande o si vuol fumare senza sedersi ai tavoli delle attività commerciali. E’ bene in questi casi mantenere un atteggiamento prudente e un distanziamento congruo dalle altre persone evitando di assembrarsi in un unico punto.

Il rispetto delle disposizioni contenute nelle ordinanze è affidato alla Polizia locale che rafforzerà i controlli all’interno dell’area fiera anche con l’ausilio di agenti di polizia locale provenienti da altri Comuni.