Macerata, fine settimana: controlli anti Covid dei Carabinieri

44

MACERATA – Nel weekend pasquale appena trascorso i Carabinieri del Comando Provinciale di Macerata sono stati impegnati nella vigilanza di tutto il territorio provinciale al fine di verificare il rispetto delle vigenti disposizioni in tema di prevenzione della pandemia.

I controlli effettuati, secondo il piano straordinario predisposto dal Ministero dell’Interno e dalla locale Prefettura, hanno riguardato tutte quelle aree a rischio assembramenti come parchi, spiagge e consueti luoghi di ritrovo.

In particolare i Carabinieri della Compagnia di Macerata, durante i controlli, hanno denunciato a piede libero:

1) un giovane italiano 19enne per detenzione ai fini di spaccio poiché sorpreso con circa 20 grammi di hashish;

2) un giovane albanese per omissione di soccorso poiché in Mogliano, dopo aver causato un incidente stradale si e’ dato alla fuga;

Inoltre sono state sanzionate alcune persone secondo le vigenti disposizioni Covid e più esattamente una persona per violazione della quarantena fiduciaria, tre per non aver indossato la mascherina e quattro per essere stati sorpresi fuori comune senza giustificato motivo.

I controlli dei Carabinieri della compagnia di Civitanova Marche invece hanno permesso di deferire in stato di libertà due persone per violazione del foglio di via obbligatorio ed una persona per aver fornito false generalità durante i controlli dei militari; in particolare sono contestate 35 violazioni covid per un importo complessivo di 14.000,00 euro.

Inoltre sempre a Civitanova Marche sono state elevate 4 contravvenzioni ai sensi dell’art.7 c. 2 e 4 del regolamento di polizia urbana (divieto di mendicare con insistenza in luoghi pubblici) a quattro cittadini  Nigeriani perché sorpresi a mendicare con insistenza nei parcheggi dei supermercati, agli stessi è stata inoltre sequestrata la somma di euro 204 quale provento illecito dell’attività di cui sopra.

I Carabinieri della Compagnia di Camerino, in Serravalle di Chienti, hanno deferito in stato di libertà, ai sensi dell’articolo 186 del codice della strada, un cittadino italiano poiché controllato alla guida della propria autovettura in evidente stato di alterazione alcolica mediante l’uso dell’etilometro con conseguente ritiro del documento di guida.

Hanno, inoltre, sanzionato due persone per violazione alla normativa Covid.

Infine sull’intero territorio provinciale i carabinieri nelle giornate di pasqua e pasquetta hanno controllato più di mille persone e 700 automezzi.