Macerata, il 3 dicembre “Siblings: fratelli e sorelle di persone con disabilità”

80

Per la Giornata internazionale delle persone con disabilità al Teatro Lauro Rossi una serata all’insegna dell’inclusione

MACERATA – Non poteva non essere che all’insegna dell’inclusione la Giornata internazionale dei diritti delle persone con disabilità, istituita nel 1992 dall’ONU, che viene celebrata ogni anno il 3 dicembre.
Per l’occasione l’assessorato alle Politiche sociali del Comune di Macerata, guidato dal vice sindaco e assessore Francesca D’Alessandro, e la Cooperativa Sociale Il Faro, hanno organizzato una serata – evento al Teatro Lauro Rossi dal titolo “ Siblings: fratelli e sorelle di persone con disabilità”.

“Per l’Amministrazione comunale i servizi e gli interventi per le persone con disabilità sono prioritari – afferma l’assessore D’Alessandro – . E’ necessario creare una visione e una cultura che metta al centro le persone e la loro rete di relazioni e lavorare a favore della coesione sociale e la reale inclusione. Accanto a servizi fondamentali, come Amministrazione vogliamo realizzare progetti sul lungo periodo, con strategie e obiettivi chiari, coinvolgendo la rete e la comunità come elementi indispensabili per l’inclusione sociale. Vogliamo rendere concreta la partecipazione sociale delle persone con disabilità, eliminando le barriere, non solo architettoniche, ma anche quelle culturali e relazionali perché la persona al centro è sinonimo di interesse, investimento, risorsa e relazione.”

L’obiettivo della serata al Teatro Lauro Rossi è quello di dare voce ai Siblings, fratelli e sorelle di persone con disabilità.
La nascita di un bambino con disabilità è un’esperienza che influenza l’intero nucleo familiare, la sua storia e la qualità delle relazioni di tutti i suoi membri. Essere fratello o sorella di una persona con disabilità è un’esperienza complessa che fa nascere bisogni specifici che meritano di essere accolti dai familiari e da tutto il contesto di vita. Essere Siblings è un’esperienza faticosa ma molto arricchente, a patto che vengano riconosciute ai fratelli e alle sorelle tali fatiche e che non restino soli, nel loro percorso di crescita, ad elaborare le implicazioni che inevitabilmente, la disabilità comporta per tutta la famiglia.

La serata vedrà momenti di  riflessione di alto valore socio-educativo con professionisti della Cooperativa Il Faro, letture con la collaborazione di Minimo Teatro, musica con la Scuola Civica di Musica Stefano Scodanibbio, comicità con la partecipazione de “I Terconauti” trio artistico che racconta la disabilità come una sfida verso infinite possibilità e la collaborazione dell’Anffas di Macerata con i gadgets preparati da Tutti Incluso.

L’evento, completamente gratuito, inizierà alle 21. E’ necessaria la prenotazione da effettuare alla Biglietteria dei Teatri, piazza Mazzini, 10

L’iniziativa rientra nel progetto C.O.M.E. A. C.A.S.A., (un progetto della Cooperativa Il Faro, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile) che mira a migliorare la qualità della vita di bambini con sindrome dello spettro autistico (nella fascia d’età 3-14 anni) e delle loro famiglie e ha come obiettivo generale la costruzione di una Comunità Educante capace di promuovere iniziative come queste che siano risorsa di crescita individuale e comunitaria.

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.