Jesi, ecco la Stagione Sinfonica 2023 della FORM

30

Al Teatro Pergolesi sette concerti, dal Classicismo al Novecento e alla musica contemporanea. Apertura il 20 gennaio; nuovi abbonamenti disponibili fino al 17 gennaio

JESI – Dopo il grande successo dei giorni scorsi con il Concerto per il Nuovo Anno, che ha riempito i teatri della nostra regione, tra cui il Pergolesi, la FORM, la colonna sonora delle Marche, si prepara alla stagione sinfonica.

A Jesi, la stagione sinfonica 2023 della FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana è composta da sette concerti in abbonamento e un Family Concert fuori abbonamento. Realizzata in collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini e con l’Amministrazione Comunale, inizia il 20 gennaio per concludersi il 6 maggio.

Una stagione ricchissima, che spazia dal Classicismo al Novecento e agli autori contemporanei e che prevede la partecipazione di grandi interpreti di livello internazionale e di giovani talenti di straordinaria bravura.

Apertura venerdì 20 gennaio, sotto la direzione di Gérard Korsten, musicista di fama internazionale ospite in tutto il mondo di Istituzioni e Teatri di grande prestigio, con la Sinfonia “Dal Nuovo Mondo” di Dvořák preceduta da splendide composizioni per violoncello e orchestra di Čajkovskij interpretate da Ettore Pagano, giovane violoncellista di eccezionale talento già molto apprezzato dal pubblico di Jesi lo scorso anno nell’esecuzione del Concerto di Gulda.

Sabato 4 febbraio segue il Family Concert fuori abbonamento pensato per i più piccoli e per le famiglie incentrato sul Pierino e il Lupo di Prokof’ev diretto da Aram Khacheh.

Mercoledì 15 febbraio, uno dei pianisti più richiesti della sua generazione, Giuseppe Albanese, propone Il mio Mozart: due splendidi Concerti per pianoforte, il n. 18 e il n. 21, inframezzati dalla Fantasia in do minore; la concertazione è affidata al primo violino dell’Orchestra, Alessandro Cervo.

Il 3 marzo si passa a Strauss-Beethoven: l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, diretta da Manlio Benzi con il quale la FORM collabora da numerosi anni, interpreta le Metamorfosi di Strauss e la Sinfonia n. 3 “Eroica” di Beethoven.

Il 21 marzo ancora Beethoven con l’Ottava Sinfonia preceduta dal Primo Concerto per violoncello e orchestra di Šostakovič. Solista e direttore è un grande musicista: Luigi Piovano, primo violoncello dell’Orchestra dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia e solista ospite della Tokyo Philarmonic Orchestra e della Seoul Philarmonic Orchestra.

Il 31 marzo la FORM, insieme al direttore Diego Ceretta e al chitarrista Eugenio della Chiara, propone “Suono Italiano”, un viaggio che parte dal Notturno di Martucci e, attraverso il Concerto per chitarra e orchestra di Castelnuovo-Tedesco, giunge al Pulcinella di Stravinskj.

La giovane violinista georgiana/turca, Veriko Tchumburidze, vincitrice a soli 20 anni del prestigioso Concorso Wieniawski, è la protagonista di “Brahms-Beethoven”. In programma sabato 15 aprile il Concerto per violino e orchestra del compositore tedesco e la Sinfonia n. 2 di Beethoven, con la direzione di Giuseppe Montesano.

Chiude la stagione il 6 maggio un entusiasmante concerto dedicato al musical con la direzione di Romolo Gessi, principale direttore ospite dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta e direttore musicale dell’Orchestra da camera del Friuli Venezia Giulia.

Dunque un percorso circolare che parte dal nuovo mondo per ritornare al continente americano con il concerto di chiusura dopo un affascinante tour fra le varie e diversificate aree culturali del vecchio continente.

Nuovi abbonamenti per la stagione sinfonica sono disponibili fino a martedì 17 gennaio. Il costo è di 70 € per i sette concerti in programma (Pierino e altre storie, biglietto unico a 5 €); per gli studenti 21 € (con prenotazione presso gli istituti scolastici).

Info e prenotazioni presso la biglietteria del Teatro Pergolesi: tel. 0731 206888; e-mail: biglietteria@fpsjesi.com. Apertura 9.30-12.30 / 17.00-19.30 dal lunedì al sabato (festivi esclusi); da un’ora prima inizio spettacolo.