Jesi, la Gdf sequestra 2.000 articoli non sicuri

JESI – Nell’ambito di specifici servizi di controllo del territorio, i “Baschi Verdi” della Guardia di Finanza di Ancona, in collaborazione con i finanzieri della Compagnia di Jesi, in occasione della Fiera di San Settimio, hanno individuato in giorni differenti presso tre diversi stand gestiti da commercianti stranieri (due bengalesi ed un ecuadoriano) oltre 2.000 prodotti privi dei requisiti minimi di sicurezza imposti dal codice del consumo, esposti in libera vendita che sono stati sequestrati.

La merce (materiale elettrico, elettronico ed accessori per l’abbigliamento) è risultata non conforme alle garanzie minime di sicurezza previste dalla normativa vigente, in quanto priva della marchiatura “CE”, delle etichette sulla provenienza/origine, nonché della composizione dei materiali utilizzati e delle indicazioni in lingua italiana. I venditori sono stati segnalati alla Camera di Commercio per illeciti amministrativa, per i quali è prevista la sanzione da 516 a 25mila euro.