Jesi, “La città si racconta”: la premiazione del concorso di Italia Nostra

JESI – E’ dal 1955 che Italia Nostra si batte per la salvaguardia dei beni culturali artistici nazionali. Quei beni che, ahimè, sono rimasti tra le poche realtà di cui possiamo vantare l’assoluto primato. Molteplici sono le modalità con cui sezioni territoriali in cui la Associazione si articola possono attuare questo titanico compito. La sezione di Jesi da tre anni ha privilegiato quella più costruttiva e stimolante: il coinvolgimento degli Istituti scolastici, affidando alle energie e alla competenza degli educatori e all’entusiasmo degli alunni il raggiungimento di tali ambiziosi obiettivi. Il Concorso “La città si racconta” prende l’avvio tre anni fa e sceglie precise tematiche di stimolante attualità sia per il territorio che in campo nazionale. Per l’anno scolastico 2018/2019 il tema selezionato è stato il fiume Esino.

I due Istituti comprensivi che hanno aderito all’iniziativa, le scuole secondarie di primo grado “Giacomo Leopardi” e “Federico II”, con quattro classi il primo ( 2° A-B-C-D) e una (1°B) il secondo, con il coordinamento della Presidente della sezione jesina Costantina Marchegiani e di Simona Cardinali della Pinacoteca civica,dei dirigenti Rossella Bitti e Massimo Fabrizi, sono riusciti a sviluppare tutti gli aspetti che un argomento, apparentemente solo naturalistico, permette di affrontare: lo storico come ricerca delle proprie radici, del contesto generale e delle espressioni socioeconomiche, delle emergenze artistiche e architettoniche esistenti ma anche non più fruibili, fino a toccare gli aspetti scientifici e naturalistici e problemi scottanti e attuali come la tutela dell’ambiente.

Ma non basta:

alla ricchezza dei contenuti, frutto di una approfondita ricerca e di una eccezionale applicazione metodologica (che apre il cuore e lascia ben sperare) di cui i ragazzi daranno conto al pubblico (speriamo numeroso perchè questi ottimi risultati vengano condivisi da tutta la città, non rimanendo chiusi negli ambiti scolastici) che interverrà si è aggiunta la concretizzazione dell’ulteriore esercizio della manualità con la realizzazione, da parte della Leopardi di plastici e di una brochure finalizzata alla promozione turistica da parte della Federico II.

La presentazione dei risultati raggiunti avverrà in due momenti VENERDI’ 24 MAGGIO ORE 17 presso L’AULA MAGNA SCUOLA MEDIA FEDERICO II Piazzale San Savino 1 – pomeriggio nel quale, anche attraverso i prodotti multimediali, realizzati, i magnifici team di insegnanti e allievi presenteranno i risultati delle loro fatiche – e VENERDI’ 30 MAGGIO sempre ore 17 presso l ‘OASI DI RIPA BIANCA dove verrà dato il massimo risalto alla parte scientifica e di tutela dell’ambiente nel contesto più adatto come appunto è questa realtà paesaggistica che svolge con tenacia in termini concreti questa importante finalità che è diventata un obiettivo prioritario anche in ambito europeo.