Isola del Piano, “Ildegarda, la potenza e la grazia” di Lucia Tancredi: la presentazione

23

Sabato 2 aprile, al Monastero di Montebello, nell’ambito della rassegna “L’innovazione al femminile”, l’evento, organizzato da Ucid e Fondazione Girolomoni dedicato a Ildegarda di Bingen

ISOLA DEL PIANO (PU) – Il Monastero di Montebello farà da suggestiva cornice, sabato 2 aprile alle ore 17, al secondo appuntamento della rassegna “L’innovazione al femminile nell’economia, nella Chiesa e nella politica”, ciclo di incontri che racconta la vita e la personalità di donne straordinarie attraverso libri-ritratto. L’evento, organizzato da Ucid (Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti) e Fondazione Girolomoni, è dedicato a Ildegarda di Bingen, monaca benedettina vissuta nel XII secolo che, per il carattere poliedrico della sua genialità, occupa un posto importante nel panorama delle donne illustri della storia. A restituire i tratti di questa figura affascinante ci sarà Lucia Tancredi, autrice del libro “Ildegarda, la potenza e la grazia”, edito da Città Nuova.
Veggente fin dalla più tenera età, Ildegarda fu scrittrice, musicista, cosmologa, poetessa, drammaturga, naturalista, filosofa, consigliera di pontefici e imperatori (tra i quali Federico il Barbarossa), predicatrice e fondatrice di un monastero femminile. Il libro di Lucia Tancredi, docente di letteratura e scrittrice, ci restituisce con la piacevolezza di un romanzo e la veridicità di una biografia storica il ritratto di una donna e santa, modello di una femminilità forte e moderna.
Condurrà l’incontro Maria Girolomoni, presidente della Fondazione Girolomoni. All’intervento dell’autrice seguiranno le testimonianze di Anna Manca, vicepresidente di Confcooperative, Sonia Sdrubolini, formatrice del Progetto Policoro, e Grazia Francescato, scrittrice e ambientalista. Momenti musicali saranno affidati alla cantante Maria Cristina Domenella.
Per l’ingresso è necessario il green pass; sarà possibile seguire l’evento on line collegandosi al link shorturl.at/bvN49. Possibilità di cena su prenotazione alla Locanda Girolomoni (scrivere a gabriele.darpetti@gmail.com oppure chiamare il 347 4493648).

La Fondazione culturale Gino Girolomoni, con sede presso il monastero di Montebello ad Isola del Piano (PU), è impegnata nella conservazione e promozione del patrimonio documentale e valoriale lasciato da Gino Girolomoni, pioniere dell’agricoltura biologica in Italia. Si occupa in particolare dell’archiviazione di scritti, documenti e libri, della divulgazione del pensiero di Gino Girolomoni e della valorizzazione dei luoghi in cui la vita e il paesaggio agrario, grazie a lui e alla moglie Tullia Romani, hanno ritrovato significato e potenzialità economiche, tra le colline delle Cesane, al monastero di Montebello, in un’ampia area tra Urbino e Isola del Piano. Oltre alla gestione degli spazi del monastero, fa capo alla Fondazione la produzione di opere sulla figura e la vita di Gino Girolomoni, l’organizzazione di convegni e mostre sulla sua attività e la redazione della rivista Mediterraneo Dossier, di cui lo stesso era direttore.
La vita di Gino testimonia la possibilità di attivare concrete iniziative economiche rispettose dell’ambiente, del paesaggio e della salute, nel solco della millenaria tradizione contadina e pastorale del nostro Paese. In questo senso la Fondazione, partendo dalla terra in cui Girolomoni è vissuto, si prefigge di rendere il suo messaggio un punto di riferimento a livello nazionale e internazionale per una concreta proposta di sviluppo sostenibile del territorio.