Inverdire di poetica: “Luce”

FANO – Monica Baldini ci presenta “Luce”, una poesia inedita del suo libro “Inverdire di poetica” pubblicato a marzo 2018 da Genesi Editrice, Torino. “Luce” è una poesia che si autopresenta nel suo essere frizzante bagliore di speranza per la scoperta sempre più viva e rigogliosa della bellezza invisibile e tenace che accomuna e che pervade nell’intimo l’umanità. I versi cercano di delineare quell’intangibile legame che lega l’uomo all’Universo il cui fecondo sviluppo già in seme nella natura, potrà volgere verso una positiva evoluzione il futuro da costruire”, commenta la poetessa marchigiana.

Luce

Illuminazioni

quando ti mostrano l’intangibile

che supera di pregio il

visibile.

Cadresti nel più

beato dei sonni

se ti porresti nel pianto

per la bellezza

ma raccogli

e accogli

sintomi di un

progetto

con inesauribile speranza

di calamità che

in Universo emanano.

Ti tingi

di luce di sapienza

senza risciacquarti

in alcun senso.

Livore di placidi

stemmi annaffi

la pelle

e volgi a oriente

senza rimorsi.

di M. Baldini, Inverdire di poetica, pp. 54