Indagato per eroina, arrestato al rientro in Italia

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli agenti della sezione anticrimine di polizia giudiziaria del commissariato di San Benedetto del Tronto, in collaborazione con la polizia di frontiera dello scalo aereo di Fiumicino, hanno arrestato un 31enne pregiudicato di origine partenopea, da tempo residente a San Benedetto.

E’ stato fermato all’aeroporto, proveniente da Singapore dove si era rifugiato per le indagini a suo carico per detenzione e spaccio di stupefacenti. Lo scorso febbraio l’uomo, ritenuto autore di plurime cessioni di eroina a favore di tossicodipendenti del territorio, era stato sorvegliato e pedinato. I poliziotti avevano individuato il luogo di occultamento dello stupefacente nei boschi sulle coline di Grottammare.

L’eroina, circa 150 grammi purissimi, era stata accuratamente sotterrata e suddivisa in ovuli. Il 31enne era fuggito nel sud est asiatico, ma al rientro in Italia è stato arrestato e condotto nel carcere di Civitavecchia.