A Pieve Torina inaugura il nuovo Poliambulatorio: ecco quando

18

Pieve Torina poliambulatorio

Venerdì 30 ottobre sarà inaugurata la nuova struttura destinata ad assicurare un primo adeguato presidio sanitario nel territorio

PIEVE TORINA  – Casa della salute, casa di riposo, poliambulatorio… Pieve Torina si appresta a recuperare ed anzi implementare quei servizi sociosanitari che l’hanno resa nel tempo un punto di riferimento per la sua comunità ed anche per le altre realtà urbane del territorio dell’alto maceratese. Il poliambulatorio sarà inaugurato il prossimo venerdì 30 ottobre seguendo un impegnativo ruolino di marcia che l’amministrazione comunale, ed in primis il sindaco Alessandro Gentilucci, hanno voluto rispettare, per quanto possibile. Ne sono testimonianza i vari interventi di recupero dell’edilizia residenziale pubblica già resi disponibili così come la costruzione ex novo degli istituti scolastici.

“Presidiare i servizi è stata la nostra priorità” sottolinea il sindaco. “Una comunità che si aggrappa con le unghie e con i denti al desiderio di rimanere qui ed anzi di crescere e svilupparsi garantendo un futuro alle nuove generazioni ha bisogno di certezze. La scuola è stato il primo passo, ora tocca ai servizi sanitari con questa nuova struttura che fungerà da presidio per la salute dei cittadini che qui potranno trovare assistenza medica di primo intervento e gli ambulatori pediatrico, oculistico, odontoiatrico… insomma, una rete di cura e prevenzione che si completerà con le altre strutture su cui stiamo lavorando. Mi riferisco alla casa della salute, che attueremo grazie alle risorse rese disponibili dalla Strategia Nazionale Aree Intere e che consentirà di assicurare diagnosi e cure specialistiche in loco evitando, per quanto possibile, l’ospedalizzazione non necessaria, e alla casa di riposo, grazie al recupero dell’ex convento di Sant’Agostino. In entrambi i casi le progettualità sono state consegnate al comune e si procederà pertanto con il proseguimento dell’iter previsto che porterà, auspicabilmente entro due o tre anni, alla realizzazione di queste strutture”.

L’appuntamento per scoprire il nuovo poliambulatorio è dunque per venerdì prossimo, 30 ottobre, alle ore 12.30. “Ho personalmente invitato il presidente della regione, Francesco Acquaroli, e il capo dipartimento della protezione civile, Angelo Borrelli, oltre a diversi rappresentanti istituzionali del territorio. Ritengo infatti che il poliambulatorio – conclude Gentilucci – testimoni la forza di volontà e resilienza di tutto un territorio e non di un singolo centro urbano. Se riusciremo, noi sindaci in primis, a sviluppare una mentalità di più ampia collaborazione tra di noi e tra le nostre comunità, le aree interne della regione potranno cominciare a far sentire con maggior forza la propria voce”.