Il FAI di Fermo presenta”Le Marche fantastiche che non conosciamo”

Il 29 settembre la terza edizione della manifestazione alla scoperta di Monte Rinaldo

FERMO – Domenica 29 settembre la Delegazione FAI di Fermo, con il patrocinio del Consiglio regionale delle Marche, della Provincia di Fermo e del Comune, organizza la terza edizione di “Le Marche fantastiche che non conosciamo”, quest’anno ambientata a Monte Rinaldo. A raccontare la sua storia, negli aspetti meno noti, sarà la gente del luogo, quella che è nata, ha vissuto o ha lavorato a Monte Rinaldo. Si parlerà dell’economia di un tempo (antico Mulino Lauri, forno comunale, botteghe dei fabbri, maialino allo spiedo), di arte, di storia (famiglia settecentesca dei Giustiniani), di tradizioni popolari, leggende (città scomparsa di Novana, Castello di Bucchiano), di come vennero scoperti i primi reperti archeologici nel 1957 e tanto altro.

Ci saranno stranieri residenti che spiegheranno la scelta di lasciare la propria patria e trasferirsi nel Fermano, verranno esposte in esclusiva fotografie e documenti storici e ci saranno aperture straordinarie di beni per l’occasione. Ad alternare le brevi conferenze, in vari posti del paese, ci saranno visite guidate, mostre, e concerti. Per garantire ai visitatori una comoda permanenza, la Pro Loco, insieme a Brunella Salvucci, ha organizzato il pranzo e la cena a tema settecentesco, per omaggiare una parte importante della storia di Monte Rinaldo. Pasti preparati con prodotti forniti dalle aziende locali, perché lo scopo è anche quello di coinvolgere l’intero paese, che diventa per un giorno il vero protagonista dell’evento. Ingresso libero. Info e prenotazioni in locandina.