Furti con ‘abbraccio’, 6 indagate: coinvolta anche Ancona

ANCONA – I carabinieri di Mantova, con la collaborazione dei Comandi di Milano, Verbania, Verona, Bologna, Brescia e Ancona, hanno eseguito un’ordinanza di misura cautelare con divieto di dimora nella provincia di Mantova nei confronti di sei donne che facevano parte di un gruppo che agiva in tutto il centro-nord Italia derubando anziani con la tecnica dell’abbraccio: chiedevano informazioni per strada e abbracciavano le vittime per ringraziarle, rubando loro orologi, spesso Rolex, gioielli e collane d’oro.

L’indagine, condotta dal Reparto Operativo, col contributo di varie stazioni e chiamata “Abbraccio”, era nata nel maggio del 2018 e ha portato finora all’individuazione di 12 nomadi. 20 in tutto i furti consumati nel territorio mantovano da dal gruppo attivo anche in tutta Europa: metteva a segno uno o più colpi, anche ravvicinati nel tempo, poi le “batterie” si spostavano in altre zone d’Italia, cambiando abiti e pettinatura. Il giro d’affari è stimato in centinaia di migliaia di euro.