“Friku Festival”, il 3 settembre 2022 due spettacoli a Cessapalombo

3

Si conclude il Friku Festival con due spettacoli in Località Montalto: l’eclettico artista di strada Giorgio Bertolotti in “Unicycle dream man” e “Miti Muti” dell’associazione Ho Un’Idea

MACERATA – Giunge al termine la seconda lunga edizione del “Friku Festival”, rassegna itinerante che ha portato divertimento e meraviglia in 11 comuni del maceratese con spettacoli adatti a un pubblico di tutte le età ma pensati specialmente per bambini e famiglie.

Il 3 settembre è in programma un doppio spettacolo nella località Montalto di Cessapalombo.

Si inizierà alle 21:00 con “Unicycle dream man” di Giorgio Bertolotti, esperto artista di strada ed acrobata che stupirà il pubblico con un’originale performance di equilibrismo su monocicli di varie altezze, e si concluderà a seguire con “MitiMuti” dell’associazione Ho Un’idea, spettacolo di teatro fisico e gestuale con narrazione spiccatamente comica che mira a raccontare diversi personaggi mitici, demitizzandoli e favorendone l’approccio al pubblico attraverso la risata.

In “Unicycle dream man”, lo stravagante acrobata Giorgio Bertolotti darà prova della sua sensualità, della sua destrezza e della sua esilarante unicità… Con il suo show stupirà infatti il pubblico con un’originale performance di equilibrismo su una ruota, in uno spettacolo frizzante e imprevedibile, dando vita nel finale a uno spogliarello strampalato, adatto ad ogni tipo di pubblico.

Giorgio Bertolotti inizia il suo percorso artistico studiando teatro sui metodi di Lecoq e poi diplomandosi alla scuola di circo Flic di Torino nel 2006 con specialità monociclo e attore di circo. Da allora ad oggi, Giorgio, ha partecipato a numerosi spettacoli di circo contemporaneo ed è cofondatore della compagnia Magdaclan.

“MitiMuti”, il nuovo spettacolo dell’associazione Ho Un’idea, organizzatrice della rassegna, è una raccolta di miti della tradizione classica occidentale, greca e romana, da rappresentarsi secondo i canoni stilistici del teatro di strada.

Uno spettacolo che rientra nella categoria del teatro fisico e gestuale. Gli attori si avvarranno dell’uso di oggetti e elementi di costume essenziali e polisemantici e di una base musicale, unitamente alle tecniche recitative inerenti all’uso delle maschere cosiddette “larvali” e dei film muti di inizio novecento.

A fare da cornice al racconto dei miti è il contesto lavorativo di finti netturbini che con fare clownesco appronteranno la scena e richiameranno l’attenzione del pubblico che formerà il cerchio di fronte a un insolito carro tespiano. In questo senso, il famigerato baule di comici dell’Arte sarà sostituito da un secchio dell’immondizia abbastanza capace da contenere tutto il necessario per la scena, trasformando una situazione ordinaria in una realtà teatrale straniante.

Il taglio della narrazione è spiccatamente comico e mira a demitizzare i personaggi favorendone l’approccio al pubblico attraverso la risata.

“Friku Festival”, oltre a regalare momenti di bellezza, stupore e divertimento,  ha conseguito ampiamente l’obiettivo di promuovere il magnifico territorio in cui si svolge e di creare nuove occasioni di condivisione per le comunità locali.

Organizzato dall’associazione Ho Un’idea all’intero del progetto “Marche in Strada” e del circuito “Marameo Festival”, la rassegna itinerante, nata nell’estate del 2021 in diversi comuni della provincia di Macerata, ha proposto un totale di 19 spettacoli a partire dal 19 giugno.

La lunga programmazione giunge al termine avendo registrato un ottimo successo di pubblico e avendo ampiamente conseguendo l’obiettivo collaterale di promuovere il magnifico territorio in cui si svolge, creando nuove occasioni di ritrovo e socializzazione per le comunità locali.Molte famiglie hanno seguito la rassegna nei vari borghi, provenienti anche da altre province o in vacanza nella zona costiera e in altre località della regione.

Giampiero Feliciotti, presidente dell’Unione Montana Monti Azzurri, che sostiene il Festival insieme ai Comuni Coinvolti, esprime la sua soddisfazione con queste parole:

“Questa seconda edizione ha ottenuto un successo superiore alla prima, accrescendo ulteriormente la qualità delle proposte artistiche e confermando quanto queste siano apprezzate dal nostro target di riferimento, le famiglie. Un caleidoscopio di stupore ed emozioni che ha incantato grandi e piccini, portando nei nostri bellissimi borghi tanti turisti e pubblico anche dalle diverse province della regione. Trovo meraviglioso che molte famiglie del territorio abbiano seguito gli spettacoli nel loro percorso itinerante e che abbiano stretto rapporti di amicizia. Una proposta artistica e culturale, per la quale ringrazio i direttori artistici Giuseppe Nuciari e Gigi Piga, che sicuramente merita di crescere ulteriormente anche grazie all’apporto di altri partner istituzionali e privati”

L’associazione culturale Ho un’idea, organizzatrice del Friku Festival, promuove la realizzazione di eventi spettacoli, concerti, fornendo supporto tecnico e artistico grazie ad un team esperto del settore. Tra le varie iniziative, organizza “Pappappero – Lapedona il paese dei bambini”

La seconda edizione del Friku Festival si è svolta in undici comuni dell’Unione Montana Monti Azzurri, in provincia di Macerata: Belforte del Chienti, Camporotondo di Fiastrone, Caldarola, Cessapalombo, Colmurano, Gualdo, Loro Piceno, Monte San Martino, Ripe San Ginesio, Sant’Angelo in Pontano e Serrapetrona (MC).

La rassegna ha proposto tutti gli eventi a fruizione gratuita, è stata sostenuta dall’Unione Montana Monti Azzurri, dai comuni coinvolti e, con direzione artistica di Giuseppe Nuciari e Gigi Piga, è stata organizzata dall’associazione “Ho un’idea” nell’ambito del suo progetto “Marche in Strada”, del circuito interregionale “Marameo Festival”.con

Sito internet www.frikufestival.it | Facebook e Instagram: @frikufestival