Fiera regionale del Tartufo Nero Estivo ad Acqualagna

32

A Parco La Golena domenica 31 luglio 2022 la 37esima edizione

ACQUALAGNA (PU) – Un intenso profumo di tartufo accompagnerà una lunga maratona di eventi. Domenica 31 luglio, al Parco la Golena del Furlo, si terrà la 37^ Fiera regionale del Tartufo Nero Estivo promossa dal Comune di Acqualagna e dalla Proloco Passo del Furlo.

Un appuntamento che si inserisce nel calendario estivo della Capitale del Tartufo: l’iniziativa vuole celebrare e valorizzare un prodotto considerato come il principe della tavola, dalla forte identità territoriale e capace di richiamare numerosi visitatori e appassionati.

La giornata si apre alle ore 10 con i mercatini di prodotti tipici e gli stand del tartufo fresco: si assaggeranno i prelibati piatti della tipica cucina a base di Tartufo Nero Estivo, ben noto tra i conoscitori di tartufi con l’appellativo volgare di “Scorzone”.

Il Tuber aestivum si distingue per il suo sapore forte e dolciastro, ottimo da utilizzare in cucina e con un prezzo accessibile. I visitatori potranno gustarlo in un menù promozionale proposto dai ristoratori del territorio.

Durante la giornata sono previste visite guidate alla Gola del Furlo: attraverso un tour emozionante, si conoscerà e riscoprirà la prodigiosa ricchezza naturalistica e faunistica. I partecipanti saranno condotti anche all’interno delle tartufaie per scoprire i segreti della raccolta e provare l’appassionante ricerca del tubero. Un territorio dove i cavatori di tartufo, per generazioni, si sono tramandati luoghi, accorgimenti, metodi di ricerca e segreti, come ad esempio il fantastico mondo della ruscella o su come addestrare i cani da tartufo.

Fano Jazz By The Sea con Sona Jobarteh

Il Parco la Golena del Furlo, in occasione della 37esima Fiera, sarà location del concerto del Festival Fano Jazz by the Sea – Terre Sonore.

Sona Jobarteh è la prima donna a suonare professionalmente la kora, l’arpa liuto a 21 corde simbolo dell’Africa Occidentale. Nipote del grande maestro griot maliano Amadu Bansang Jobarteh, cugina di Toumani Diabaté, è anche una brava cantante e compositrice. Nel mescolare musica tradizionale, blues e Afropop, l’intento di Sona Jobarteh è preservare e innovare un immenso patrimonio culturale, per aspirare a un futuro migliore.

Lo spirito del suo lavoro musicale si erge sulle possenti spalle della tradizione dei griot, archivi viventi del popolo gambiano: la sua dedizione alla diffusione di potenti messaggi umanitari attraverso le sue canzoni e le sue coinvolgenti esibizioni sul palcoscenico la rendono molto più di una musicista. Sona è infatti anche attiva sul fronte dell’impegno sociale e ha fondato The Gambia Academy, un’istituzione pionieristica dedicata al raggiungimento delle riforme educative in tutto il continente africano. Inoltre, è stata chiamata a intervenire a eventi di alto profilo in tutto il mondo, compresi i vertici per le Nazioni Unite, l’Organizzazione mondiale del commercio e l’UNICEF. Musica e impegno civile sono dunque un tutt’uno per questa formidabile artista.

Ingresso gratuito

Info: acqualagna.com