A Fermo la mostra “Descensus ad inferos. I ‘dannati’ di Dante”

32

Dal 20 novembre all’8 dicembre 2021, nella sala degli Incontri del Palazzo dei Priori, saranno esposte le tavole dell’artista Paolo Pagliacci con testi del dantista Giovanni Zamponi

FERMO – Da sabato 20 novembre a mercoledì 8 dicembre 2021 alla sala degli Incontri del Palazzo dei Priori di Fermo, l’esposizione delle tavole dell’artista perugino Paolo Pagliacci con testi del dantista Giovanni Zamponi

A settecento anni dalla morte, la città di Fermo celebra Dante Alighieri con una serie di iniziative volte a ricordarne l’importanza nella storia culturale del nostro Paese e del mondo intero.

L’iconica discesa agli inferi del Sommo Poeta è al centro dell’esposizione “Descensus ad Inferos. I ‘dannati’ di Dante”, organizzata dalla casa editrice Zefiro con il patrocinio del Comune. La mostra unisce, in un suggestivo connubio di parole e immagini, alcuni scritti dell’esperto dantista Giovanni Zamponi a un ciclo pittorico realizzato dall’illustratore Paolo Pagliacci. Il risultato è una vera e propria discesa sensoriale in una delle cantiche più ispirate e amate della Divina Commedia: l’Inferno.

Con questo progetto abbiamo esplorato uno spazio poetico all’interno di luoghi infernali” dichiara Zamponi. “L’Inferno di Dante non è una meta, ma un luogo dal quale fuggire”. L’illustratore Paolo Pagliacci, già noto al pubblico fermano per aver realizzato una serie di tavole dedicate a Oliverotto Euffreducci, corona con la mostra un’idea che ha richiesto anni di lavoro.

“Il progetto è nato in maniera casuale” afferma Pagliacci. “Mentre sperimentavo con gli acquerelli mi sono ritrovato a disegnare una sorta di demone e, inevitabilmente, il pensiero è andato alla Divina Commedia”.

Le tavole, realizzate con una tecnica ibrida che unisce l’illustrazione su carta alla scansione e rielaborazione al computer, raffigurano l’Inferno in una dimensione evocativa e sognante.

La mostra, ospitata dal 20 novembre all’8 dicembre nel corridoio della Sala Incontri del Palazzo dei Priori, in Piazza del Popolo a Fermo, sarà aperta al pubblico dal martedì alla domenica, dalle ore 16.00 alle 19.00. “Descensus ad inferos. I ‘dannati’ di Dante” diventerà presto anche un libro per la casa editrice Zefiro.