Fermo, al Teatro dell’Aquila Carmen di G. Bizet

37

Sabato 8 febbraio lo spettacolo con l’Orchestra Sinfonica “G. Rossini”, Coro del Teatro della Fortuna, direttore M° Beatrice Venezi

FERMO – Nell’ambito della  stagione della Fondazione Rete Lirica delle Marche,al Teatro dell’Aquila di Fermo sabato 8 febbraio alle ore 21.00   sarà rappresentata la  Carmen di Georges Bizet. L’anteprima il 6 febbraio alle ore 17.00. Lo spettacolo, per la  regia  di Paul-Émile Fourny ,è frutto della coproduzione internazionale tra la Fondazione Rete Lirica della Marche, la Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi e l’Opéra-Théâtre de Metz in Francia . Le scene sono di Benito Leonori, i costumi di Giovanna Fiorentini e le luci sono curate da PatrickMéeüs. Interpreti principali Mireille Lebel, Enrico Casari, Sergio Foresti, Anna Bordignon.

Sul podio il direttore Beatrice Venezi con  l’Orchestra Sinfonica G. Rossini e il  Coro del Teatro della Fortuna preparato da Mirca Rosciani, e dei PueriCantores “D. Zamberletti” di Macerata, istruiti da Gian Luca Paolucci.

 Argomento

La  sigaraia Carmen seduce Don Josè , tormentato dall’amore “domestico” di Micaëla e quello trasgressivo e ribelle della gitana , ma anche il torero Escamillo, trascinando entrambi in fughe e scontri. In nome della libertà di amare, Carmen però soccomberà alla cieca e incontrollata gelosia di don José, il quale rifiuta la fine della relazione con la donna che lo ha stregato, uccidendola davanti la Plaza de Toros di Siviglia.