Fermo, il 2 agosto il Balletto di Milano presenta La vie en rose… Boléro

38

Nell’ambito di VillaInVita – Fermo Festival 2021, nella suggestiva  cornice di Villa Vitali, una serata di danza su musiche di Maurice Ravel e canzoni francesi, coreografie di Adriana Mortelliti

FERMO – Lunedì 2 agosto 2021,  presso Villa Vitali a Fermo, alle ore 21.30, andrà in scena  “La vie en rose… Boléro” del Balletto di Milano. Lo  spettacolo, inizialmente previsto domenica 18 luglio e rinviato a causa del maltempo, rientra nell’ambito di  VillaInVita Fermo Festival 2021, un’iniziativa promossa dal Comune di Fermo con l’AMAT.

Il Balletto di Milano  propone una serata di grande danza dedicata alla musica francese. Alla prima parte dedicata agli chansonnieres con un collage di straordinarie coreografie su indimenticabili brani, segue nella seconda il balletto simbolo del 900: il Bolero di Maurice Ravel. L’esclusivo spettacolo presenta nella prima parte suggestive coreografie su alcune tra le più belle canzoni di Charles Aznavour, Jacques Brel, Edith Piaf e Yves Montand che, nel susseguirsi dei quadri e passando dall’ironia alla nostalgia e giocando con gli stereotipi culturali, ha già conquistato migliaia di spettatori in tutto il mondo.
Canzoni indimenticabili come La Bohème, Toutes les visage de l’amour, Les comédiens, Hier encore, Sur la table sul palcoscenico diventano storie, in una versione danzata che stupisce, diverte, emoziona… Dans tes bras chiude la prima parte e, con il suo sottofondo musicale inconfondibile fa da preludio al Bolero di Ravel. Il celeberrimo brano, dalla forza dirompente e struttura geniale, va in scena in una versione coreografica di straordinario impatto: non solo gioco di seduzione, ma eterna storia di una nascita, di un’attrazione inevitabile verso un essere simile, di un moltiplicarsi di incontri. Corpi sinuosi prendono vita e intrecciano una danza che trascina nel crescendo musicale fino al sorprendente finale.

LA VIE EN ROSE… BOLÉRO
serata di danza su musiche di Maurice Ravel e canzoni francesi
coreografie Adriana Mortelliti
con Arianna Capodicasa, Giulia Cella, Irene Criscino, Angelica Gismondo
Marta Orsi, Giordana Roberto, Federico Mella, Federicolo Micello
Alessandro Orlando, Alessandro Torrielli, Germano Trovato
abiti di scena Armani, Max Mara, Atelier Bianchi Milano