Fano: inaugurata la mostra “Sui miei passi”, sarà visitabile fino al 13 maggio

400

FANO – E’ stata inaugurata sabato 21 aprile “Sui miei passi”, la mostra di Sassi d’Autore di Stefano Furlani in una distesa di verde primaverile dinanzi alla Darsena Borghese, la sede recentemente ristrutturata dell’A.N.M.I di Fano, Associazione nazionale marinai d’Italia.

Al fianco di Furlani, ad introdurre il suo personale e fortemente commosso saluto agli amici e ai tanti presenti dislocati in un sereno pomeriggio all’aperto, vi erano il Vice Sindaco di Fano e Assessore alla Cultura Stefano Marchegiani, il Consigliere Regionale delle Marche Boris Rapa e la rappresentanza dell’A.N.M.I. che hanno speso parole di elogio nei confronti del giovane fanese che ha saputo innovare da pietre morte una nuova creatività loquace di quello spirito verace e vivace tipicamente fanese.

A tagliare il nastro è stato il figlio Davide, compagno di gioco e fonte ispiratrice della passione diventata arte.

Tanti i motivi riportati nei quadri, dal mare con immagini di marinai e mogli al varco ad aspettare i mariti in mare, pesciolini di dimensioni varie, persone distese di fronte il mare ad osservare e rilassarsi, poi personaggi famosi come Marylin Monroe, l’Urlo di Munch e paesaggi boschivi con lupi o libellule su uno sfondo verde. Infine il sacro con Gesù Crocifisso nei quadri in chiusura del percorso espositivo.

Ogni quadro è stato corredato da una didascalia che spiega l’origine dello stesso e riporta il nome che nella fantasia dell’artista gli è stato attribuito in accenni immancabilmente dialettali. Stupore, complimenti e brindisi con musica e cibo a festeggiare l’artista hanno caratterizzato il momento di debutto su Fano.

Dopo aver esposto a Matera, Roma, Milano, Udine, in Germania per il gemellaggio con Rastatt dello scorso maggio e alla Joby Potter and Gallery di Truro, la città nel Massachusetts, Furlani rientra infatti a casa con la sua prima mostra fanese curata dall’esperta d’arte Raffaella Zuccarini, di circa cinquanta quadri, che resterà aperta ai visitatori fino al prossimo 13 maggio. Ingresso libero.

Monica Baldini