Fano, centri estivi Jump: i bambini scoprono la corretta alimentazione

6

Educazione alimentare e menù studiato per i bambini dei centri estivi sportivi Jump che, oltre al gioco, allo sport, al divertimento e al rispetto per la natura insegnano l’importanza di una sana alimentazione

FANO – Educare i bambini e le loro famiglie a seguire una dieta varia ed equilibrata equivale a porre le basi per avere adulti più sani, meno esposti al rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e metaboliche, ma soprattutto con un’aspettativa di vita maggiore.

I centri estivi Jump, organizzati da ASI Pesaro, Cooperativa Sociale Polis e SSD Sportfly, puntano sull’educazione alimentare per i bambini, sensibilizzandoli, attraverso laboratori, sull’argomento della nutrizione. Lo stesso menù dei centri estivi Jump è approvato dal Dott.re Piccioni Simone, Biologo Nutrizionista presso Ethica Center di Fano, ed il cibo che arriva nei piatti dei bambini è curato in ogni dettaglio da Imprese di catering che utilizzano prodotti biologici e a chilometro zero.

Al Jump inoltre bambini e insegnanti utilizzano stoviglie e posate biodegradabili per garantire il rispetto della natura (altro valore cardine del Jump). L’Emporio AE, gestito dalla Cooperativa Sociale CONTATTO, che preparerà i pasti per i centri di Fano, Marotta, Senigallia è molto stimata anche perchè dà spazio al lavoro sociale.

Ma poiché è importante che i valori vengano rispettati anche in famiglia, i Centri Estivi Jump regaleranno ai genitori dei bimbi una guida nutrizionale con informazioni su cosa devono mangiare i bambini, consigli sulle principali regole alimentari da seguire redatto a cura di Nutrizionisti e Medici specializzati.

In questo periodo, per una serie di motivi, tra cui una scarsa, se non assente, possibilità di socializzazione, con conseguente aumento di ore trascorse davanti ad uno schermo, i nostri ragazzi sono sempre più sedentari e a rischio di assunzione di una maggior quantità di cibi spazzatura.

A tutto ciò si aggiunge una scarsa attività fisica, una condizione sociale e famigliare appesantita ed ecco che la situazione di salute del bambino inevitabilmente viene messa a repentaglio.

La condizione dei nostri ragazzi si può ancora recuperare, stabilendo una sinergia efficace tra figure speciali­stiche del settore dell’alimentazione, dell’educazione, dell’attività sportiva, che elabora un programma comune di educazione ad uno stile di vita sano.

Educazione motoria, educazione alimentare ed educazione ambientale infatti sono i tre pilastri del Metodo educativo del Jump che, attraverso il gioco, diventano gli strumenti per costruire il futuro dei bambini.

Per informazioni ed iscrizioni ai centri estivi Jump di Fano, Marotta, Senigallia, Monte Porzio, Montemarciano, Fossombrone, Montefelcino, Vallefoglia ed altre sedi in fase di realizzazione www.poliscoop.net e 328 2662060”