“Fano luogo d’arte nella città infinita”, il 30 aprile la conferenza digitale

27

FANO – Il Comune di Fano,giovedì 30 aprile 2020, dalle ore 17, organizza una conferenza digitale con Italo Rota, Carlo Ratti e Stefano Marchegiani in funzione della candidatura della città a capitale italiana della cultura 2021, promossa in seno al bando del MIBACT pubblicato lo scorso mese di novembre. Sarà l’occasione di una riflessione sul futuro della città, sulle forme di organizzazione e uso della città di Fano intesa come segmento di una città infinita, che corre senza soluzione di continuità da Venezia al Gargano.
Questo era uno dei temi compresi e sviluppati nel dossier di candidatura, già compiuto per la scadenza del termine di consegna fissata al 2 marzo 2020, prorogata al 30 giugno.
L’attuale crisi da covid 19 ha cambiato le abitudini personali, le dinamiche sociali, ha ridisegnato i luoghi di lavoro e le forme della in-formazione e della fruizione culturale; impone un ripensamento dei luoghi, delle funzioni e dei servizi delle città. Il cambiamento non avrà carattere episodico ma inciderà sulla struttura della società.
In questo senso il progetto di candidatura di Fano a Capitale italiana della cultura e il relativo dossier, derivato da un largo processo partecipativo condotto dall’Amministrazione comunale negli ultimi tre anni, che ha coinvolto tutte le categorie di stakeholder, va rivisto e aggiornato.
Se permangono le idee fondative del progetto e gli obiettivi posti, ovvero la sperimentazione di processi di rigenerazione urbana e sociale che attualizzano il portato etico e teorico di Vitruvio, l’architetto romano che ha definito il canone dell’arte edificatoria classica, nato (forse) a Fano, dove ha costruito la sua Basilica, cambia completamente lo scenario.
“Innovazione” e “digitale” diventano quanto mai le parole-chiave per delineare nuove, necessarie, possibilità di sviluppo: sociale, economico, culturale.
Di questo discuteranno Italo Rota e Carlo Ratti: star dell’architettura mondiale, vincitori del bando per la costruzione del Padiglione Italia all’Expo di Dubai 2020 (ormai 2021) e inventori di CURA, il sistema che impiega container riconvertiti per costituire unità di terapia intensiva e alleggerire la pressione dei reparti ospedalieri affollati dai malati covid-19. Parteciperà al confronto Stefano Marchegiani, architetto ed ex assessore alla cultura del Comune di Fano, che ha incaricato Italo Rota della riqualificazione dell’ex convento del Sant’Arcangelo di Fano per destinarlo a Fabbrica del Carnevale.
Dal confronto emergeranno spunti e riflessioni che stimoleranno il processo partecipativo in atto nella città di Fano teso a riprogrammare il progetto di Fano a capitale della cultura.
La conferenza sarà poi disponibile anche sul canale youtube del Comune di Fano.

L’incontro si terrà piattaforma Zoom ed è libero e gratuito; per partecipare linkare https://zoom.us/j/91221941993