Disturbi dell’alimentazione, lo Sferisterio di Macerata si colora di lilla

26

Il Comune , il 15 marzo, aderirà alla  Giornata nazionale per la lotta contro i disturbi del comportamento alimentare

MACERATA – All’anoressia, alla bulimia e agli altri disturbi della nutrizione e dell’alimentazione è dedicata, il 15 marzo, la Giornata nazionale per la lotta contro i disturbi del comportamento alimentare. Giornata alla quale il Comune di Macerata aderisce dando il patrocinio e illuminando l’arena Sferisterio di lilla accogliendo favorevolmente la richiesta avanzata dall’Anci e dalla onlus Never Give Up.
“I disturbi dell’alimentazione stanno aumentando tra i giovani, sono la prima causa di morte tra gli adolescenti, e purtroppo la situazione si è aggravata a causa delle difficoltà legate alla pandemia – interviene il vice sindaco e assessore ai Servizi sociali Francesca D’Alessandro -. Per questo l’Amministrazione comunale, cogliendo l’occasione della Giornata nazionale per la lotta contro i disturbi del comportamento alimentare, vuole continuare a puntare i riflettori sulla priorità di accrescere la conoscenza e in particolare la capacità di riconoscimento di queste malattie tra i giovani e i giovanissimi da parte dei familiari e degli operatori sanitari”.

I disturbi della nutrizione e dell’alimentazione si manifestano più spesso tra i 15 e i 19 anni, ma l’età di esordio, infatti, si abbassa sempre di più, colpiscono soprattutto le donne, ma crescono i casi tra i ragazzi, soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria dove la pandemia ha determinato su tutto il territorio nazionale e anche nella nostra regione un aumento dei disturbi del comportamento alimentare di circa il 30%.

Il Comune di Macerata aderendo alla Giornata, vuole anche sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema e aumentare la consapevolezza sull’impatto che tali patologie hanno nelle vite dei giovani e proseguire sul cammino del miglioramento della qualità della vita dei pazienti e delle famiglie.