Discarica in un campo bio a Jesi, denunciato un 50enne

JESI – Oltre 120 metri cubi di scarti di lavorazione – tra essi cartongesso e contenitori con solventi e vernici o residui – scaricati nel campo di un agricoltore che produce biologico. Per questo gli agenti del Commissariato di Jesi hanno segnalato alla Procura di Ancona un 50enne jesino, non nuovo a violazioni delle norme di tutela ambientale, per abbandono di rifiuti pericolosi e nocivi ed attività di gestione di rifiuti clandestina.

L’indagine è partita a settembre dopo la denuncia dell’agricoltore di Jesi impegnato nella produzione di alimenti bio. Da alcuni scontrini, frammenti di carta con note autografe, e ritagli di progetti, gli investigatori, che hanno sentito anche una decina di testimoni, sono risaliti agli esercenti che avevano venduto il materiale e hanno individuato gli intestatari delle carte di credito e bancomat usati per il pagamento, e alcune delle pratiche edilizie inoltrate in Comuni della Vallesina. Il 50enne dovrà sostenere i costi per la bonifica del sito inquinato.