“Dammi 400 euro o ti ammazzo”: estorsione al rivale di videopoker, arrestato un 39enne

slot machine casinòMACERATA – Perde una discreta somma al videopoker in un bar, si allontana per recuperare altri soldi da giocare, poi minaccia di morte e chiede il pagamento di 400 euro al telefono a un ‘rivale’ al gioco che nel frattempo aveva ottenuto una vincita alla stessa macchinetta.

E’ accaduto in un Comune del Maceratese: un 39enne è stato arrestato dai carabinieri del Norm di Macerata, e posto ai domiciliari, per le accuse di estorsione ma anche di possesso di stupefacenti.

Dopo la segnalazione del destinatario delle minacce, infatti, i militari hanno sorpreso l’autore in flagranza di reato mentre incassava il denaro dalla vittima e cioè 250 euro di cui il ricattatore si sarebbe ‘accontentato’ per lasciarlo in pace. Perquisendo casa del 39enne i carabinieri hanno trovato anche 6 grammi di cocaina, un bilancino e materiale per tagliare la droga.