Corridonia, controlli Carabinieri: due arresti e sette denunce

7

Un 48enne pluripregiudicato è stato arrestato per 5 truffe e 2 appropriazioni indebite e condotto nella casa di reclusione di Fermo; una 26enne, evasa più volte dai domiciliari, è stata associata alla casa di reclusione di Pesaro

CORRIDONIA – Controlli a tutto campo da parte dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Macerata e della stazione di Corridonia. Nello specifico i militari dell’Arma di Corridonia hanno proceduto a dare esecuzione a due ordini di carcerazione. Uno nei confronti di un cittadino di anni 48, italiano, originario di Tolentino, pluripregiudicato, che era stato condannato in via definitiva alle reclusione di anni 7 e mesi 4 per 5 truffe e due appropriazioni indebite.

L’uomo è stato associato alla casa di reclusione di Fermo. Sempre i Carabinieri di Corridonia hanno dato esecuzione a un decreto di revoca degli arresti domiciliari e ripristino della custodia cautelare in carcere nei confronti di una giovane donna, italiana di anni 26, tossicodipendente, poiché la stessa, pur detenuta agli arresti domiciliari è stata più volte tratta in arresto per evasione. La donna è stata associata alla casa di reclusione di Pesaro. I militari della sezione operativa del NORM, a seguito dei servizi notturni al fine di prevenire e reprimere il crescente fenomeno di furti in abitazioni e locali pubblici, hanno fermato nottetempo tre uomini, tutti italiani, residenti nelle province di Macerata e Ancona,  mentre stavano tentando il furto ai danni di un ristorante sito nella città di Macerata. I militari della Sezione Radiomobile del NORM durante i controlli alla circolazione stradale hanno ritirato 4 patenti di guida, poiché le persone controllate erano alla guida in stato di ebrezza alcolica con un tasso superiore a 0.80, procedendo contestualmente alla denuncia alla Procura della Repubblica di Macerata e alla segnalazione alla Prefettura di Macerata per la sospensione della patente di guida.