Coronavirus Marche, bollettino del 28 luglio: tornano a crescere i contagi

54

11 casi positivi registrati nel percorso nuove diagnosi su 607 tamponi processati.Il numero di dimessi o guariti sale a 5731.Nessun decesso

ANCONA – Oggi, martedì 28 luglio  2020, ecco il nuovo aggiornamento da Marchenews24 sul Coronavirus. I risultati delle analisi delle ultime 24 ore nella regione Marche sono i seguenti: 11 casi positivi su un totale di 607 tamponi, nel percorso nuove diagnosi.

Lo si apprende dal bollettino  diramato dal Gruppo Operativo Regionale per le Emergenze Sanitarie (Gores)  che  fornisce  i dati del Covid 19  e precisa:

“Nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 11 tamponi positivi.

I risultati dei tamponi di oggi– afferma il presidente Luca Ceriscioli –dimostrano che non è ancora arrivato il momento di abbassare la guardia e che gli assembramenti causano livelli importanti di contagio, come sta avvenendo a Montecopiolo in seguito a una festa a cui hanno partecipato molte persone. Oggi più che mai il contenimento della diffusione del virus fa capo alla responsabilità di ciascuno ed è indispensabile che quando ci si trova nei luoghi pubblici, in mezzo a tante persone, si adottino tutti i comportamenti e si prendano tutte le precauzioni necessarie per evitare di contagiarsi a vicenda, a partire dal giusto distanziamento, fino all’uso corretto della mascherina e alla corretta igiene delle mani.

I casi rilevati nelle province di Macerata, Fermo e Ascoli sono l’esito di precisi percorsi e controlli diagnostici ormai di routine, come il monitoraggio delle persone in rientro dall’estero, dei contatti dei positivi e dei pazienti che vengono testati prima di sottoporsi a interventi medici. Queste attività consentono di individuare e mettere velocemente in isolamento le persone positive, fino a oggi hanno dato risultati importanti contro la diffusione del virus e non possiamo vanificarli con comportamenti che ancora non ci possiamo permettere di adottare.

I casi positivi rilevati sono 4 in provincia di Pesaro, legati al focolaio di Montecopiolo, 4 in provincia di Macerata, di cui 1 proveniente dall’estero, 1 paucisintomatico con tampone effettuato a domicilio da Usca e 2 individuati con tampone propedeutico ad attività sanitarie, 1 in provincia di Fermo, già in isolamento, e 2 in provincia di Ascoli Piceno appartenenti a un cluster familiare individuato per accesso a prestazioni sanitarie.”

In tutto dall’inizio dell’epidemia sono 6826 le persone colpite dal Coronavirus nelle Marche  su 97492 campioni testati totali.

Aggiornamento Gores ore 12.00

Il numero di dimessi o guariti sale a 5731.In crescita il numero delle persone in isolamento volontario che passa da 707 a 904

Andiamo ad analizzare il bollettino che  il Gruppo operativo regionale per le emergenze sanitarie ha fornito  ,oggi 28 luglio 2020,a metà giornata, sui dati relativi alla situazione dei contagi e dei ricoveri nelle Marche .

5731 (ieri 5728) il numero di persone guarite o dimesse dagli ospedali marchigiani  nell’ambito dell’emergenza Coronavirus.

sono i  ricoverati ( ieri 5  ) ,di cui zero in terapia intensiva ,zero in semi-intensiva  ,zero area post-acute ; i pazienti  in reparti non intensivi sono 4 ( ieri 5).

I casi riscontrati positivi ai test sono 6838 su 98242 casi diagnosticati,  di cui 116  isolati in casa.I casi totali comprendono anche i positivi allo screening Hotel House.

Le persone  isolate in casa per contatti con persone positive al Covid-19  sono 904 (105 con sintomi e 799 asintomatici) .In isolamento in casa 30 operatori sanitari.

Del totale dei casi positivi 1883 si riferiscono alla provincia di Ancona, 2783 a quella di Pesaro-Urbino ,1162  alla provincia di Macerata, 476  a quella di Fermo, 296 a quella di Ascoli Piceno .Il servizio sanitario regionale delle Marche segue anche 238 casi fuori regione.

Il grafico sulla distribuzione dei casi positivi per Provincia

Aggiornamento Gores ore 18.00 sui decessi

Il Gores ha comunicato che, nelle ultime 24 ore, nelle Marche non si sono verificati decessi.
Le   morti correlate al Coronavirus dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono  987 così ripartite nelle varie province:

523 persone erano domiciliate nella Provincia di Pesaro-Urbino,214 in quella di Ancona, 164 in quella di Macerata, 65 in quella di Fermo ,13 in quella di Ascoli Piceno e 8 erano residenti in altre regioni.

L’età media dei deceduti è di 80,5 anni; il 94,9% soffriva di patologie preesistenti.