Colli al Metauro, “Al contadino non far sapere”: 7-8 settembre la Festa del Formaggio Marchigiano

Dal mattino a sera, a Fiordipiano e Serrungarina,  al via la manifestazione che celebra due tipicità di un unico territorio: la Casciotta d’Urbino  e la Pera Angelica

COLLI AL METAURO (PU) – Torna la festa dei sapori antichi, unici e golosi: sabato 7 e domenica 8 settembre, Fiordipiano e Serrungarina (Colli al Metauro) ospiteranno “Al contadino non far sapere”, l’evento dedicato a due eccellenze simbolo di un unico territorio: la Casciotta d’Urbino Dop e la Pera Angelica.

“Con la prima edizione ‘unificata’ che si è svolta lo scorso anno – ha detto Stefano Aguzzi, sindaco di Colli al Metauro – siamo riusciti a congiungere il territorio fisicamente e culturalmente. Lo abbiamo fatto sia facendo collaborare insieme diversi ‘attori’ di Colli al Metauro; sia facendo vivere, in un percorso unico e condiviso che segue tutto il buono delle nostre eccellenze, il pubblico presente alla manifestazione. L’ottima riuscita dell’edizione 2018, ci ha spinti a replicare, potenziandolo, il format de ‘Al contadino non far sapere’”.

Il formaggio più amato da Michelangelo Buonarroti sarà dunque protagonista della manifestazione insieme al frutto simbolo di Serrungarina, per rinnovare un abbinamento un tempo riservato ai nobili e dargli lustro e nuova veste tramite una festa lunga un intero fine settimana che si snoderà tra i due borghi di Colli al Metauro.

La formula presentata ai visitatori che faranno tappa a Fiordipiano (in via Cerbara 81, negli spazi del caseificio Valmetauro, sede del Consorzio di Tutela della Casciotta d’Urbino Dop) è quella collaudata della “Festa del Formaggio Marchigiano” che prevede laboratori, visite guidate, appuntamenti sportivi, degustazioni, pranzi e cene nel segno della tradizione gastronomica marchigiana.