Civitanova Marche, spaccio stupefacenti: denunciato 25enne

17

Polizia

Gli agenti della  Polizia di Stato hanno trovato l’uomo in possesso di 25 g di hashish già suddivisi in dosi  e di materiale atto al confezionamento. Inoltre sono stati rintracciati ed espulsi due cittadini extracomunitari clandestini

CIVITANOVA MARCHE – Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio e prevenzione e repressione dei reati che impegna quotidianamente gli uomini del Commissariato di P.S. di Civitanova Marche hanno proceduto al controllo di un soggetto di giovane età che, fermato alla guida del proprio veicolo, dava segni di nervosismo e insofferenza. Dagli accertamenti esperiti nell’immediatezza sul posto, lo stesso risultava in possesso di 25 grammi di hashish già suddivisi in alcune dosi preconfezionate in apposite bustine. Gli agenti pertanto estendevano la perquisizione al veicolo dalla quale emergeva il possesso di materiale atto al confezionamento in dosi occultato nell’abitacolo dell’auto. Avendo fondato motivo di ritenere, attesa la flagranza di reato di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, che presso l’abitazione il giovane potesse detenere altra sostanza o strumenti atti al confezionamento, la perquisizione veniva estesa alla sua abitazione. Le operazioni, dopo accurato controllo degli investigatori davano modo di rintracciare un bilancino elettronico di precisione idoneo alla pesa per il confezionamento delle sostanze droganti. Lo stesso soggetto, incensurato, veniva quindi denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Contrasto immigrazione clandestina

Continua inoltre l’attività volta all’identificazione e espulsione dei cittadini stranieri irregolarmente presenti sul territorio nazionale. Nella giornata di ieri personale del Commissariato di Civitanova Marche durante ordinari controlli alle zone a rischio degrado della città notavano due giovani in atteggiamento sospetto. Gli stessi avvicinati dagli operatori si allontanavano velocemente, ed una volta fermati risultavano, dai controlli esperiti tramite il posto di Polizia Scientifica del Commissariato unitamente all’Ufficio Immigrazione della Questura di Macerata, irregolari sul territorio nazionale. I due, nord africani, non essendo stati destinatari precedentemente di provvedimenti di allontanamento o espulsivi, in quanto mai intercettati precedentemente, venivano muniti di provvedimento di espulsione dal territorio italiano emesso dal Prefetto di Macerata e contestuale Ordine del Questore di Macerata a lasciare il territorio nazionale.