Civitanova, furto aggravato: denunciato 41enne rumeno

8

Polizia

L’uomo, con precedenti per furti e rapine si era impossessato ,in un Centro Commerciale, di  merce per un valore di oltre 500 euro.Potenziati dall’inizio dell’estate i servizi della Questura nelle località costiere del maceratese

CIVITANOVA MARCHE – Nel pomeriggio di ieri la Volante del Commissariato di Civitanova Marche è intervenuta presso il Centro Commerciale “Cuore dell’Adriatico” ubicato in quel centro dove all’uscita delle casse di un negozio ubicato all’interno, era stato bloccato un 41enne di origini rumene che si era impossessato di merce, in particolare di capi di abbigliamento per un valore di oltre 500 euro. L’intervento immediato da parte dei poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza ha consentito di bloccare immediatamente il soggetto ed il recupero della merce che è stata subito restituita al negozio dal quale era stata rubata. I capi di abbigliamento erano stato occultati dall’uomo all’interno di una borsa shopper di carta di colore celeste, con all’interno un’ulteriore sacca di colore bianca dove era stata applicata una lamina di alluminio con funzioni di “schermo” atto ad eludere il dispositivo antitaccheggio posto all’uscita del punto vendita. La visione delle telecamere a circuito chiuso consentiva ai poliziotti di ricostruire l’accaduto. L’individuo infatti, dopo aver superato l’area casse, senza aver proceduto al pagamento della merce in suo possesso, si dirigeva verso l’uscita tentando di oltrepassare le barriere antitaccheggio facendo scattare l’allarme e consentendo l’intervento del personale di sicurezza del centro commerciale che consegnava subito l’uomo agli agenti immediatamente intervenuti sul posto.
Per quanto accaduto l’uomo, che ha a carico svariati pregiudizi di Polizia per reati contro il patrimonio è stato denunciato per i reato di furto aggravato.

Dall’inizio dell’estate, con il duplice obiettivo di prevenire ogni forma di illegalità, soprattutto con riferimento ai reati in materia di stupefacenti e di natura predatoria e di concorrere ai servizi svolti anche dalle altre Forze di Polizia per il contenimento del contagio da Covid-19, il Questore della provincia di Macerata Antonio PIGNATARO ha fornito precise e mirate direttive in forza delle quali è stato potenziato il dispositivo di sicurezza dislocato nelle località site lungo la costa dove sono state impiegate più pattuglie su ogni quadrante rispetto all’ordinario.
Tale strategia ha permesso di garantire maggior sicurezza e, come nel caso del sopra citato cittadino rumeno, interventi più rapidi nelle situazioni di criticità e nei luoghi ove venga richiesto l’intervento della pattuglia della Polizia. Detti servizi proseguiranno fino al termine ormai prossimo della stagione estiva.