Civitanova, esito controlli dei Carabinieri nel fine settimana

CIVITANOVA MARCHE – Questo fine settimana i militari della Compagnia Carabinieri di Civitanova, Nucleo Operativo e Radiomobile e Stazioni dipendenti, in collaborazione con il personale del Nucleo Cinofili di Pesaro, hanno effettuato ulteriori numerosi controlli nell’ambito del dispositivo coordinato dal Comandante Provinciale dei Carabinieri di Macerata, finalizzato al contrasto dei reati contro il patrimonio ed al consumo indiscriminato di sostanze alcoliche e/o stupefacenti.

I controlli sviluppati  nei punti nevralgici di aggregazione giovanile e sulle arterie maggiormente interessate per circolazione stradale, hanno consentito ai militari di individuare cinque conducenti al volante in stato di ebrezza:due sono risultati entro il limite di 0,80 g/l, mentre gli altri due hanno rifiutato di sottoporsi ai previsti accertamenti tecnici con etilometro .Per loro l’immediato ritiro della patente e il sequestro del veicolo, oltre che il deferimento all’Autorità Giudiziaria per la violazione dell’art. 186 comma 6 del Codice della Strada.

Nella medesima sanzione è incorso un trentaquattrenne dell’ascolano che questa notte, dopo aver percorso un tratto contromano nel centro abitato di Civitanova, ha danneggiato alcuni veicoli in sosta ed è stato trasportato in ospedale in evidente stato di alterazione, dove si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti utili a stabilire il tasso di alcolemia, quindi anche per lui è scattato il ritiro di patente e sequestro del veicolo.

Un giovane trentenne del fermano è stato fermato alla guida della sua macchina e trovato in possesso di una dose di eroina, ovviamente recuperata e sequestrata.

Mentre, una donna trentasettenne del maceratese è stata sorpresa mentre indisturbata girava per le vie del centro, nonostante fosse destinataria di foglio di via obbligatorio emesso nei suoi confronti dalla Questura del capoluogo. Sono state controllate complessivamente settantaquattro autovetture ed identificate centosei persone, nei confronti delle quali sono state accertate quaranta violazioni codice della strada, principalmente per divieto di sosta su passi carrabili, mancato uso delle cinture, uso dei telefoni cellulari, mancata revisione e/o copertura assicurativa.

L’attività di presidio sul territorio garantita dall’Arma dei Carabinieri, unita al particolare sforzo mirato al contrasto del dilagante fenomeno dello spaccio di concerto con le altre forze di polizia, continua a garantire risultati concreti e significativi.A tutto ciò si aggiunge la campagna di informazione e legalità avviata già da tempo nelle scuole dell’intera provincia maceratese.