*CHIAMATA* di Monica Baldini

27

Chiamata

a declamare

chiamati ad ascoltare

agire mai statici

siamo chiamati a vivere.

 

E cosa, di questo vivere, resterà?

 

Cosa del sale del mare

della luna del sole

degli abbagli dei risvegli

delle vacanze calde

delle notti delle luci?

 

Cosa, a te che parti

t’incanti, sorridi ai panorami

ti rassereni?

 

A te che torni senza paura

in città

con più anima.

Temprato nei sogni.

 

Cosa, a quanti si incontrano

senza conoscersi

nel sottile filo che

li unisce.

 

Vi perdeste nelle visioni

ci innamorammo

vostro l’orizzonte

infinito ispiratore

nostra la bellezza.

 

L’aria contaminata di gioia

fonte approdo di una estate

sbavatura fresca e letizia

che lotta vuole resistere

sentirci vicini

ancora uniti

per vincere i dubbi

l’odio

la guerra.

 

Monica Baldini

16.08.2022