Camerino, primo sopralluogo per l’architetto Francesco Karrer

16

CAMERINO  – Primo sopralluogo a Camerino per l’architetto Francesco Karrer che a distanza di pochi giorni dall’aggiudicazione definitiva dell’incarico per i piani attuativi, è arrivato nella città ducale per un primo incontro operativo col sindaco Sandro Sborgia, l’assessore ai lavori pubblici Marco Fanelli, il consigliere comunale con delega alla ricostruzione Luca Marassi. Il gruppo di professionisti guidato dall’architetto si occuperà dei piani attuativi delle sette zone perimetrate della città ducale. Si tratta dell’area di Santa Maria in Via, del centro storico e di borgo San Giorgio oltre a cinque frazioni. I piani attuativi sono un passaggio fondamentale in quanto rappresentano uno strumento urbanistico di tipo programmatico e di pianificazione strategica per quelle aree. Dopo una prima fase di confronto nella sala consiliare, il sopralluogo si è spostato nelle diverse parti della città.

“L’incontro è stato particolarmente positivo e caratterizzato da entusiasmo da parte di tutti – ha detto il sindaco Sandro SborgiaInsieme al professore e ai suoi collaboratori, abbiamo visitato le zone che saranno oggetto di studio per la redazione del piano attuativo. Si tratta di un obiettivo di primaria importanza in quanto il lavoro che verrà svolto anche con la partecipazione attiva della cittadinanza, consentirà di pianificare e avviare la ricostruzione di quelle zone caratterizzate da problematiche più complesse che riguardano sia il ripensamento di un nuovo assetto urbano di alcune aree della città sia la valutazione delle condizioni di ricostruzione delle cinque frazioni perimetrate che presentano problematiche complesse dal punto di vista dell’assetto geologico”.
Hanno preso parte al tavolo di lavoro anche il gruppo per la ricostruzione costituito dall’Amministrazione comunale e il pool di esperti che affianca l’architetto Karrer.