Camerino, il 18 ottobre concerto di Gloria Campaner

La pianista di fama internazionale si esibirà all’Auditorium Benedetto XIII  per sostenere l’Ateneo e la città

CAMERINO – Il prossimo giovedì 18 ottobre, alle ore 21,l’auditorium Benedetto XIII di Camerino ospiterà uno straordinario evento musicale, che vedrà protagonista Gloria Campaner, pianista di fama internazionale.
I terribili eventi sismici non hanno infatti spento il desiderio di rinascita di un territorio ricco di storia e cultura. Gloria Campaner presenterà un programma dove musica, scienza, storia dell’arte e letteratura si intrecciano per una serata speciale.
Ad accompagnarla il chimico Claudio Pettinari, lo storico dell’arte Alessandro Delpriori, con la voce narrante di Maria Sole Cingolani.

“Questo progetto – sottolinea Gloria Campaner – nasce dal desiderio di contribuire all’ampliamento del Campus Universitario di Camerino, necessario per sopperire alla mancanza di alloggi per gli studenti nelle residenze private distrutte o danneggiate dal sisma.
L’iniziativa è stata fortemente voluta e sostenuta da HeartQuake – Together for reconstrACTION, una charity fondata a Londra nel 2017 da Anna Marra con l’obiettivo di contribuire alla ripresa economica, artistica e culturale delle aree del centro Italia colpite dai sismi del 2016-2018.
L’idea mi è parsa subito di grande valore e ho pensato di appoggiare la raccolta fondi offrendo un concerto per l’Università e per la comunità.

Non sarà un semplice recital pianistico, ma un evento ancora più coinvolgente perché i brani saranno intervallati da diversi interventi parlati riguardanti l’arte, la scienza e la letteratura; una voce recitante accompagnerà poi l’intera serata.
Tra le pagine di vari compositori che interpreterò ho scelto, ad esempio, L’elegia di Sergej Rachmaninov come triste ‘memento’ delle tragedie avvenute, ma anche L’isle joyeuse di Claude Debussy come inno alla vita e alla gioia”.

“Ringrazio ancora di cuore Gloria Campaner – dichiara il Rettore Unicam Claudio Pettinari – per questo suo gesto, così significativo per l’intera comunità universitaria e per il nostro territorio, ed Anna Marra, che si è messa a disposizione per supportarci con l’iniziativa della sua charity. Come Ateneo, luogo deputato non solo alla formazione, ma alla diffusione della cultura nella sua accezione più ampia, abbiamo sempre fortemente voluto offrire ai nostri studenti ed alla cittadinanza momenti come questi, nella convinzione che sia un aspetto importante e da non trascurare nella formazione delle nuove generazioni. Questo evento ha per noi anche una forte valenza simbolica: a due anni dal sisma, vogliamo sottolineare come la bellezza dell’arte possa essere anche strumento di speranza e rinascita”.

Grazie alla generosità dell’artista e al sostegno di Unicam e HeartQuake, l’evento è ad ingresso libero a supporto del progetto #ilfuturononcrolla per l’ampliamento del Campus universitario. E’ possibile donare liberamente in loco oppure collegandosi ai siti www.ilfuturononcrolla.it e www.heartquake.org.uk. La comunità universitaria, la cittadinanza e quanti interessati sono invitati a partecipare

Conosciamo l’artista: Gloria Campaner

Veneziana, classe 1986, a soli 5 anni Gloria Campaner ottiene la prima di oltre venti vittorie in concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Da gennaio 2018 è Direttore artistico dell’Associazione Musicale Vincenzo Bellini di Messina. Fra i suoi insegnanti si ricordano Bruno Mezzena, Konstantin Bogino e Fany Solter. Svolge regolare attività concertistica presso istituzioni e festival italiani.

Si dedica anche alla musica da camera collaborando con i solisti della Radio-Sinfonieorchester Stuttgart, della Filarmonica della Scala, dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, della Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam, dei Berliner Philharmoniker, con Ivri Gitlis, Marcello Abbado, Sergej Krilov, Johannes Moser e il Quartetto di Cremona. Attenta a promuovere la musica contemporanea, ha interpretato prime esecuzioni assolute di lavori a lei dedicati da compositori come Márton Illés, Jorg Widmann, Vittorio Montalti e Giovanni Sollima.

Fra gli impegni più rilevanti delle ultime stagioni figurano i concerti con l’Orchestra della Rai diretta da Juraj Valčuha, la tournée in California, gli impegni con l’Orchestra Regionale Toscana, la tournée con Sergej Krylov e la Martinu Philharmonic, la prima assoluta dello spettacolo Humoresques/ Heroes Quest all’Auditorium de L’Aquila con il Gotra Ballet, i debutti alla Salle Cortot di Parigi, con la English Chamber Orchestra a Londra e con la Johannesburg Philharmonic, le tournée in Giappone, Cina, Brasile, Germania, Libano, Sudafrica e Sudamerica. Nell’estate 2017 è stata artista in residenza al Festival di Marlboro di Mitsuko Uchida, che le ha rinnovato l’invito per il 2019.

Nell’ottobre 2017 ha debuttato con la Filarmonica della Fenice a Venezia, diretta da John Axelrod, con il Concerto per pianoforte e orchestra di Schumann. È stata poi invitata in Armenia, Svezia, Uruguay, Inghilterra e nuovamente in Giappone.
Nel 2013 ha inciso con Emi il suo primo CD dedicato a Schumann e Rachmaninov, nel 2017 è uscito il CD/DVD del live del Secondo Concerto di Rachmaninov, con l’Orchestra della Rai diretta da Valčuha, per Warner Classics, ed è in uscita per la stessa etichetta a novembre 2018 il suo terzo disco intitolato “Home” interamente dedicato a Schumann