Beccato con 50 grammi di cocaina, barista in carcere

40

ANCONA – Arresto bis, dopo quello scattato nel 2016, per un barista anconetano 35enne sorpreso dalla polizia a detenere oltre mezz’etto di cocaina in un armadietto nei locali adibiti a cucina dell’esercizio di Ancona di cui è proprietario e gestore.

Durante l’operazione, eseguita dalla sezione antidroga della Squadra Mobile diretta da Carlo Pinto, oltre allo stupefacente, sono stati sequestrati 745 euro in contanti ritenuti provento di spaccio, un bilancino di precisione e una lista manoscritta con indicati nomi e cifre dei clienti.

L’arresto, disposto dal pm Ruggiero Dicuonzo, è arrivato nell’ambito di un’attività svolta dalla polizia per il contrasto allo spaccio che si è concretizzata in controlli e perquisizioni in vari pubblici esercizi e locali di intrattenimento della città. Il barista è stato trasferito nel carcere di Montacuto in attesa dell’udienza di convalida.