Basket: Recanati, Roseto Sharks sconfitto con onore da Jesi

We’re Basket-Porto Sant’ElpidioRECANATI (MC)  – Il Roseto Sharks perde la finalina del torneo “Le Marche a canestro” sul parquet di Recanati contro Jesi con il punteggio di 76-90. L’andamento del match è stato simile a quello giocato contro Montegranaro due giorni fa, anche se si sono visti grossi miglioramenti nel gioco degli Sharks. Nei primi due quarti abbiamo visto i ragazzi di coach Di Paolantonio davvero in palla, giocando da vera squadra in cui tutti contribuiscono nelle due fasi di gioco. Nel terzo quarto, i ragazzi di coach Cagnazzo hanno giocato in maniera quasi perfetta, mettendo a referto la bellezza di 28 punti subendone appena 17. Nell’ultima frazione, però, si è vista una reazione di orgoglio da parte dei biancazzurri, che hanno riaperto la partita risalendo fino al -7 prima di affondare sotto le triple di Davis.

Alla palla a due, coach Di Paolantonio schiera Fultz playmaker, Smith e Radonijc esterni, Briggs e Paci sotto canestro; coach Cagnazzo risponde con Battisti e Bowers esterni, Davis e Benevelli ali e Maganza pivot. I due americani di Jesi si fanno subito sentire: tripla di Bowers e appoggio di Davis per lo 0-5, ma Smith e Briggs rispondono per il 4-5. Paci e Fultz si sbloccano per il +4 Sharks, ma Benevelli e Davis firmano il 9-10. I due lunghi biancazzurri vanno a segno, ma Davis segna in penetrazione e il 13-12 dopo i primi 5′. Paci è impreciso ai liberi e Benevelli e Janelidze replicano per il +4 Aurora prima delle triple pesanti di Radonijc e Fultz per il 20-18. Benevelli dalla lunetta e Bowers chiudono il primo quarto 20-22. Picarelli sblocca il secondo quarto, Mei risponde in contropiede ma Maganza, Alessandri e Picarelli aprono un solco che muove il punteggio sul 25-32. Tuttavia, Smith e Mei sbloccano Roseto e ricuciono lo strappo sul 30-32. Janelidze e Benevelli tornano a muovere il punteggio di Jesi ma Casagrande risponde dai 6.75 per il 33-36. Mei e Bowers vanno a segno da 3 e Benevelli da sotto confeziona il 39-42 con cui si chiude il secondo periodo di gioco. Battisti, Maganza e Benevelli aprono il terzo quarto confezionando un parziale di 11-0 che muove sul 53-39 il punteggio.

Smith sblocca i suoi da 3, ma Jesi continua a martellare con Battisti e Maganza per il 42-57. Paci e Briggs da una parte, Maganza e Janelidze dall’altra e siamo 46-61. Davis e Picarelli fanno 2/2 ai liberi, Smith risponde con 4 punti e il parziale è sul 50-65. Janelidze dalla media, Smith e Casagrande sono precisi dalla lunetta, Picarelli realizza dall’angolo e ancora Smith chiude sul 56-70 il terzo quarto. Fattori e Bowers segnano i primi canestri dell’ultimo quarto, Casagrande fa 2/2 ai liberi per il 60-72 a 9:05 dalla fine. Radonijc la mette dall’angolo, Casagrande in penetrazione e gli Sharks tornano sul -7 (65-72). Battisti sveglia i suoi dalla media, Briggs schiaccia, Bowers risponde e siamo 67-76. “Moe” serve con una magia Radonijc che appoggia, Maganza fa 1/2 a cronometro fermo e Davis segna da 3 il 69-80 a 3:37 dalla fine. Smith torna a muovere il punteggio dei suoi, ma Maganza da sotto e Alessandri in appoggio firmano il 71-84 che chiude la partita. Viene fischiato un fallo tecnico a Mei: Alessandri realizza il libero e Jesi vola a +14 a 2 minuti dalla fine. E’ ancora Alessandri a mettere due liberi, poi Mei risponde da 3 per il 74-87. Davis segna dall’arco, Smith direttamente dalla rimessa di Fultz e il match si chiude sul 76-90.