Assicurazioni e nuove auto, ecco i gusti dei consumatori marchigiani

AutoANCONA – Quali sono, nelle Marche, i gusti dei consumatori in materia di assicurazioni Rc auto? Secondo una ricerca di Nextplora, ben il 46% degli anconetani opta per la consulenza di un professionista in casi importanti come quelli che riguardano le decisioni sulla casa e, appunto, l’automobile. E’ in crescita l’appeal dell’agente assicurativo, tanto che l’8% degli intervistati dichiara di preferire il coinvolgimento di questa figura per le questioni cruciali.

E così questo professionista viene scelto dagli anconetani non solo per l’acquisto di una polizza auto (29%), ma anche per beni e servizi a copertura della casa (20%), servizi a protezione della salute (16%) e servizi a protezione dagli infortuni (10%).

Intanto, però, fanno discutere i dati resi noti recentemente dall’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) sulla presunta diminuzione dei costi dell’Rc auto nel primo e secondo trimestre del 2015. Secondo l’Osservatorio Nazionale di Federconsumatori, “Già parlare di diminuzioni sarebbe inappropriato, addirittura registrarne di così elevate ci lascia estremamente perplessi. Non ci sorprende più di tanto se a diffondere percentuali simili sia l’Ania (che annunciava una diminuzione del -7,4% rispetto a giugno 2014), ma che sia l’Ivass a riprendere tali dati è abbastanza preoccupante”.

Nelle scelte dei consumatori marchigiani incidono anche i modelli delle case automobilistiche che garantiscono un buon rapporto qualità-prezzo, come nel caso della Skoda, che lancia proprio in questi giorni la Nuova Fabia. A proposito di Skoda, chi necessita di pezzi di ricambio per la propria macchina ha da oggi l’opportunità di rivolgersi a un sito Internet specializzato, pezzidiricambio24, dove è possibile trovare una vasta gamma di prodotti originali corrispondenti ai più alti livelli di qualità.

D’altronde, anche tornando all’identikit dell’agente assicurativo, gli anconetani sono chiari: il 51% degli intervistati cerca un esperto, ma c’è altresì chi vuole un professionista che stia “dalla propria parte” (46%) e che sia vicino al cliente anche in caso di problemi (25%); il 28%, invece, ritiene basilare la conoscenza diretta. Per il 22%, infine, l’agente deve essere facilmente raggiungibile. Come si vede, insomma, in qualsiasi contesto legato all’automotive l’esperienza e l’affidabilità occupano ancora un ruolo di prim’ordine.