Asculum, grande successo per l’edizione 2019

ASCOLI PICENO – Grande successo nel fine settimana per l’edizione 2019 di Asculum, la tre giorni di incontri, conferenze e dibattiti incentrata sulle tematiche di Natura, Cultura e Spiritualità.

«Abbiamo ospitato ad Ascoli relatori di fama nazionale e internazionale, con letteratura, filosofia, musica, cinema e psicologia che hanno fatto da padroni in un evento che è ormai diventato fiore all’occhiello tra gli appuntamenti culturali delle Cento Torri» ha commentato entusiasta il sindaco Marco Fioravanti. «Non posso che essere estremamente soddisfatto di come sia andata questa quarta edizione, la prima che mi ha visto partecipare in veste di sindaco: sicuramente riproporremo il format anche per il futuro» ha aggiunto il primo cittadino.

«Asculum ha fatto registrare il tutto esaurito praticamente in ogni appuntamento, tutti coloro che hanno preso parte alla kermesse hanno già fatto sapere che parteciperanno alla manifestazione anche il prossimo anno» ha fatto eco l’assessore agli eventi Monia Vallesi. «Questo è emblematico dell’importanza che Asculum riveste per la città anche dal punto di vista turistico, visto che sotto le Cento Torri sono arrivate tante persone anche da fuori regione. Come Amministrazione stiamo lavorando per incrementare e migliorare il cartellone eventi cittadino, consolidando eventi – come Asculum – che sono apprezzati da un pubblico numeroso ed eterogeneo».

Chiosa finale per l’onorevole Giorgia Latini, vicepresidente della Commissione Cultura alla Camera dei Deputati e ideatrice della manifestazione: «Asculum è un progetto nato quando ero ancora assessore alla cultura ed è davvero una grande soddisfazione constatare il successo che ogni anno viene registrato. Un evento capace di fornire le chiavi per una crescita personale, migliorando non solo il benessere individuale ma anche i rapporti con l’altro e con la realtà circostante. Ecco perché voglio rivolgere un sincero ringraziamento all’Amministrazione Comunale, alla Fondazione Carisap, al Bim Tronto e a tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo appuntamento» ha concluso l’onorevole Latini.