Ad Ascoli Piceno il “Festival del Reportage”: ecco quando

65

Dal 28 al 31 luglio la seconda edizione; nel chiostro del Museo dell’Arte ceramica, fotografi, videomaker e autori di radiodoc presenteranno i loro lavori

ASCOLI PICENO – Dal 28 al 31 luglio 2022 si terrà ad Ascoli Piceno la seconda edizione del “Festival del Reportage” ideato dall’associazione FaRe e diretto dal fotografo ascolano Ignacio Maria Coccia, dell’agenzia Contrasto.

Anche quest’anno, nel chiostro del Museo dell’Arte ceramica, fotografi, videomaker e autori di radiodoc racconteranno, in presenza, i loro lavori. Il reportage, come forma più nobile del racconto fotogiornalistico, sempre più “divorato” dai ritmi rapidi dell’informazione odierna, ritrova ad Ascoli Piceno una vetrina capace di dargli dignità e spessore.

Nikos Economopoulus, uno dei grandi fotografi Magnum, ripercorrerà i suoi lavori più famosi e premiati, ambientati soprattutto nei Balcani, in Grecia e in Turchia. Luigi Baldelli, per decenni compagno di viaggi di Ettore Mo, storica firma del Corriere della Sera, presenterà un video documentario sul riciclo della plastica in Etiopia. Il fotografo Massimo Berruti e l’autore di radiodoc Cristiano Tinazzi, parleranno delle loro esperienza sul campo nell’Ucraina in guerra. Berruti, vincitore di molti premi prestigiosi ( World Press Photo, VISA d’Or Arthus Bertrand, W.Eugene Smith, Carmignac Grant of Photojournalism) lo farà anche con una mostra di forte impatto, in bianco e nero, sostenuta da Fujifilm Italia presso la Galleria d’Arte Contemporanea “O. Licini”.

Sempre nella sezione radiodoc, Matteo Tacconi porterà al festival tre lavori prodotti nell’Europa centro-orientale, spazio che ha indagato per 15 anni. E poi, di nuovo per la fotografia, ci saranno Francesca Leonardi con un progetto al femminile, di taglio sociale, sviluppato a Castel Volturno, e Francesco Anselmi, che con la sua macchina ha documentato nel lungo periodo la situazione lungo la frontiera tra Messico e Stati Uniti.

Mondi lontani, o relativamente lontani, narrati con la tecnica del reportage: andare, vedere, raccontare, prendendosi il giusto tempo per assemblare lavori di alta qualità.

Oltre agli incontri con gli autori ci saranno workshop, laboratori e letture portfolio. Il programma intero è disponibile sul sito del Festival.

Per info: segreteria@festivaldelreportage.it