Arrestato un latitante albanese: deve scontare 7 anni per rapina, estorsione e sequestro di persona

Polizia

ASCOLI PICENO – La polizia ha arrestato un pericoloso latitante albanese, 38enne, di Durazzo, destinatario di un ordine di carcerazione emesso il 20 maggio scorso alla Corte di Appello di Ancona al quale l’albanese si era sottratto. L’uomo deve scontare una condanna a 7 anni e 7 mesi di reclusione per rapina, estorsione e sequestro di persona.

Gli agenti del Commissariato di San Benedetto del Tronto e della Squadra Mobile di Ascoli Piceno lo hanno localizzato ieri in un condominio a Villa Rosa di Martinsicuro (Teramo) e lo hanno bloccato. Il latitante, che non ha opposto resistenza, è stato rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto.

Utilizzava auto non intestate a lui e una scheda telefonica intestata a un pakistano. Nella perquisizione dell’abitazione che condivideva con il fratello, pregiudicato, sono stati trovati e sequestrati poco più di 6 grammi di cocaina (suddivisi in dieci involucri termosaldati). I due sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.