Ancona, terremoto: conclusi i sopralluoghi nelle strutture comunali

18

Domani  riaprono le scuole con alcune eccezioni e gli impianti sportivi; già operativi i contenitori culturali

comune di AnconaANCONA – Sono ripresi fino dalla prime ore di questa mattina, in costante sinergia con il Centro Operativo Comunale rimasto aperto durante la notte, i sopralluoghi delle squadre dei tecnici comunali sul territorio avviati ieri a seguito delle forti scosse di terremoto che hanno colpito Ancona e le Marche di prima mattina allo scopo di verificare le conseguenze riportate dalle strutture di pertinenza comunale: strade, viadotti e ponti, edifici scolastici scuole e asili nido, strutture residenziali e centri diurni, impianti sportivi, contenitori culturali e cimiteri. Riaperti al pubblico già da oggi gli edifici che ospitano beni e servizi culturali: la Mole, la Pinacoteca, la Biblioteca, il Museo Tattile Omero e inoltre i Teatri della città gestiti da Marche Teatro. Musei, mostre e spettacoli sono pertanto di nuovo fruibili.

Da domani, a seguito del buon esito degli accertamenti condotti, le scuole di ogni ordine e grado della Città di Ancona- inclusi gli istituti superiori (rispetto ai quali l’Amministrazione provinciale si riserva di applicare alcune limitazioni rispetto a determinati locali) saranno regolarmente aperte.

Fanno eccezione le seguenti scuole, che resteranno chiuse domani, venerdì 11, e sabato 12 per portare a termine piccoli interventi di messa in sicurezza e ulteriori verifiche: Nido Babylandia (Via della Ferrovia), Nido Agrodolce (Via Redi), Nido Papaveri e Papere, Scuola Leopardi- De Amicis- Antognini (Via Veneto); Pascoli (Via Cadore), Scuola Infanzia L’Acquario di Via della Ferrovia, Scuola Infanzia Casa dei Bambini (Via Podgora), Scuola Media Via del Conero, Scuola Infanzia Verne (Via Tiziano), Scuola Infanzia 25 Aprile, Scuola Primaria Da Vinci (Via Marconi), Scuola secondaria primo grado Podesti, Infanzia Fantasia (Via Fermo), Scuola Infanzia Sabin (Via Camerano), Scuola Primaria Domenico Savio di Via Torresi, Scuola Primaria Maggini (Via Benedetto Croce), Scuola Secondaria primo grado Marconi (Via Verga), scuola Infanzia Tombari (Via Artigianato), Scuola secondaria primo grado Pinocchio (Via della Madonnetta), Scuola Secondaria Buonarroti (Via Lanzi), Scuola Dante Alighieri, Scuola Secondaria Primo Grado Fermi (Via Metauro), Scuola secondaria primo grado Volta (Viale Da Vinci).

E sempre da domani saranno nuovamente aperti nello loro totalità gli impianti sportivi comunali, verificati uno per uno e risultati idonei ad ospitare regolarmente le attività.

La struttura delegata all’accoglienza nell’emergenza e gestita dalla Protezione civile, il Palarossini, ha ospitato una ventina di persone la notte scorsa ma è attrezzata con oltre 200 posti letto, dei quali 50 già posizionati nell’eventualità che per la notte si presentino persone nella necessità di lasciare le proprie abitazioni. Al momento sono una cinquantina quelli predisposti, la situazione è peraltro fluida.